Itis 'A. Santucci' di Pomarance secondo classificato al concorso Playenergy 2019

L'ITIS si è classificato II a livello nazionale al concorso PlayEnergy promosso da ENEL S.P.A.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Anche per il 2019 l’ITIS “A. Santucci” di Pomarance centra il successo al concorso PlayEnergy piazzandosi secondo a livello nazionale. Il successo segue quello del 2018 con il progetto LEAM, un sistema per la misura della qualità dell’area che rende disponibili i dati sugli smartphone dei cittadini, con cui l’ITIS “A. Santucci” è arrivato tra i primi posti a livello nazionale del concorso PlayEnergy, promosso da Enel, e primo a livello provinciale del concorso “Storie di Alternanza”, promosso dalla Fondazione ISI. Come premio per quest’anno ENEL S.p.A. tramite LaFabbrica S.p.A. ha organizzato un corso, tenuto dai formatori della Scuola di Robotica di Genova e di Impactscool, teso a formare i docenti sulla didattica digitale per un ambiente di apprendimento innovativo. Il corso è organizzato in due giornate che saranno dedicate a analizzare la progressiva trasformazione dello scenario economico, sociale e culturale in cui viviamo, ai cambiamenti che dovremo affrontare nei prossimi anni e alle metodologie didattiche da utilizzare con gli strumenti che la scuola ha ricevuto. In articolare il corso sarà incentrato sullo sviluppo della capacità di pensare al futuro e di studiarlo in modo sistematico, una vera e propria scienza, strumento utilissimo per creare modelli decisionali e strategici vincenti. L’idea è quella di spingere i discenti a sviluppare una mentalità aperta al cambiamento, attenta alle istanze di tutti gli attori coinvolti e in grado di cogliere le opportunità e le criticità future che si dovranno affrontare: è importante sviluppare capacità di analisi e di osservazione del mondo che ci circonda oggi e del passato che ci ha portati al momento presente. Partendo da un approccio innovativo sugli impatti sociali delle tecnologie emergenti e sulle loro potenzialità e tramite strumenti base di future thinking si impara a pensare al futuro in modo razionale e a utilizzarlo come elemento chiave per prendere decisioni. Inoltre le tecnologie utilizzate nella didattica sono in grado di fornire strumenti che permettono di sperimentare percorsi sempre nuovi per lo sviluppo di skills per affrontare i grandi cambiamenti in corso con consapevolezza.

Torna su
PisaToday è in caricamento