Conclusione del progetto di cultura costituzionale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Il Progetto di Cultura Costituzionale è finalizzato ad accompagnare i giovani degli Istituti secondari di secondo grado in un percorso di ricerca sulla genesi storica della Costituzione, sui diritti e i doveri dei cittadini, sul funzionamento delle Istituzioni della Repubblica. È stato promosso dall'ANPI, dall'Ufficio Scolastico territoriale e dalle quattro Conferenze dei Sindaci per l'Educativo della Provincia. Hanno collaborato come tutors docenti e ricercatori dei Dipartimenti di Giurisprudenza e di Scienze Politiche della nostra Università, della Scuola Superiore “Sant'Anna”, della Domus Mazziniana. Hanno aderito 17 Istituti, per complessive 42 classi (oltre 1100 studenti). Martedì 8 maggio, al Palazzo dei Congressi (messo a disposizione a titolo gratuito dall'Università), c'è stato l'evento di restituzione del Progetto. Sono stati illustrati i lavori di sintesi prodotti dai giovani, accompagnati nella ricerca dagli insegnanti e dai tutors. A giudizio della Commissione di esperti, i quattro migliori lavori sono stati prodotti dalla IV I del Liceo “G. Carducci” di Pisa (Il diritto alla salute), dalla IV L dell'Istituto “E. Santoni” di Pisa (Il periodo costituzionale transitorio, l'articolo 21 e la libertà di stampa), dalla IV A del Liceo “XXV Aprile” di Pontedera (Video Progetto Leggi fascistissime), dalla IV AS del Liceo “F. Buonarroti” di Pisa (Dialogo sulla libertà di pensiero). Per volontà della Prefettura, gli studenti delle quattro classi saranno premiati il 2 giugno in Piazza dei Cavalieri, nell'ambito della Celebrazione ufficiale della Festa della Repubblica. L'impegno dei giovani nella ricerca, la qualità dei lavori di sintesi sono stati apprezzati da tutti. La metodologia messa a punto, le criticità riscontrate, le sinergie consolidate costituiscono un patrimonio che sarà prezioso nei prossimi anni per promuovere nelle scuole l'approfondimento sulle tematiche dell'antifascismo, del contributo della Guerra partigiana alla liberazione dalla occupazione tedesca, al riscatto morale del Paese, alla costruzione della democrazia.

Bruno Possenti, presidente provinciale ANPI Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento