Via di Pratale, ladri in casa mentre la famiglia è a cena: "Abbiamo paura"

Il racconto di una donna che da anni vive nella zona: "Non ci siamo accorti di niente. Chissà cosa sarebbe potuto accadere se li avesse scoperti mia figlia 14enne"

"Mentre stavamo cenando in casa con nostra figlia i ladri ci hanno visita, entrando da una finestra, lasciata aperta, della stanza da letto". E' quanto denuncia una signora, G. B., da diversi anni residente in via di Pratale. L'episodio è avvenuto giovedì sera, 6 giugno, ed è poi stato denunciato alla Polizia. "Tutto è avvenuto tra le 20.30 e le 21.15 - racconta la donna - stavamo cenando con la televisione accesa e non ci siamo accorti di niente. Poi, una volta finito di lavare i piatti e sistemare, sono andata in camera da letto e ho trovato la porta chiusa. Ricordavo di averla lasciata aperta. Entrata in camera ho trovato la stanza a soqquadro con tutti i cassetti aperti e i vestiti per terra. Evidentemente cercavano soldi, perchè non hanno preso niente, nemmeno l'orologio di mio marito".

I ladri hanno avuto il tempo di fare una visita anche alla stanza della figlia 14enne. "Fortunatamente - racconta la donna - lei era con noi in soggiorno. Le hanno rubato 100 euro che le erano stati regalati dalla nonna e che teneva dentro un portafoglio sulla scrivania". Per entrare nell'appartamento i ladri si sono probabilmente arrampicati, salendo prima sul tetto di un garage che si trova al piano terra. "E' probabile che avessero anche dei guanti - afferma la donna - perchè la Polizia ha effettuato dei rilievi e non ha trovato impronte digitali. I vicini di casa quella sera erano fuori, nessuno si è accorto di niente".

La famiglia ora ha paura. "Abbiamo anche l'allarme - spiega la donna - ma non lo avevamo attivato perchè non avremmo mai pensato che sarebbero potuti entrare in casa con noi presenti: è una cosa che ti fa sentire violata nella tua intimità e nella tua libertà. Ora abbiamo paura, abbiamo deciso di mettere le inferriate alle finestre. Chissà cosa sarebbe potuto succedere se qualcuno di noi, o peggio mia figlia, se li fosse trovata di fronte. Questa gente si intrufola con spavalderia in casa. Quanto ancora dovremo sopportare tutto questo? Dobbiamo vivere barricati nelle nostre case?"

"Viviamo qui da tanti anni - racconta la donna - e questa zona è sempre stata tranquilla. E' la prima volta che subiamo un'esperienza del genere. Voglio avvisare tutti di stare attenti a non lasciare per distrazione finestre aperte - conclude la donna - purtroppo viviamo in questa società dove la nostra libertà viene vilipesa".

Potrebbe interessarti

  • Piscine all'aperto a Pisa e provincia: relax, refrigerio e divertimento

  • Cambiare le lenzuola del letto è importante: vi spieghiamo perché

  • Formiche in casa: i rimedi per allontanarle

  • Solstizio d'estate: quando astronomia e riti magici si uniscono per celebrare la bella stagione

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte in superstrada: morti due giovani

  • Autostrada A4, camper tampona un tir: morto 42enne pisano

  • Taglio del nastro per il nuovo supermercato Lidl di Pisa

  • Maxi-incidente in superstrada: un morto e cinque feriti

  • Lavoro: all’Università di Pisa si cerca un tecnologo

  • Maltempo: in arrivo temporali

Torna su
PisaToday è in caricamento