Route Agesci: gli scout regalano il ripristino dell'area delle 'Lame di fuori'

Tre importanti contributi lasciati all'Ente Parco dall'associazione Agesci che ha donato tre dromedari, l'infrastruttura di fibra ottica e l'intervento in un'area paludosa, habitat perfetto per gli uccelli migratori

Tre dromedari, otto chilometri di fibra ottica ad alta velocità e il ripristino delle cosiddette 'Lame di fuori'. Sono i tre regali che gli scout dell'Agesci hanno lasciato all'Ente Parco dopo la chiusura della Route Nazionale Agesci.

Dopo il passaggio dei tre dromedari sotto la Torre, i tre esemplari d'ora in avanti vivranno all'interno del parco, così come l'infrastruttura di fibra ottica, utilizzata nei giorni del raduno e lasciata ora in eredità alla tenuta. Ma forse l'elemento più importante, almeno per quanto riguarda la salvaguardia dell'ambiente, è la protezione delle 'Lame di fuori', ovvero la zona compresa tra l'Arno, la costa e il bosco, importantissima per la sosta degli uccelli migratori. Nei mesi autunnali l'area si allaga, fornendo le condizioni ideali per la fauna migratoria.

A causa però dei sedimenti portati dall'Arno, si è verificato un rialzamento del fondale delle lame che ne ha compromesso l'umidità, mettendo in pericolo la migrazione delle varie specie. L'intervento finanziato dall'Agesci consisterà nella pulizia dalla vegetazione e nell'abbassamento del livello dell'area.

L'intervento, programmato per i prossimi mesi, sarà effettuato da una ditta specializzata e coinvolgerà una zona di 60 ettari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il carrello pieno alle casse automatiche pagano un solo articolo: arrestati

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 12 e 13 ottobre

  • Supermercati: nuovo punto vendita Conad a Santa Croce sull'Arno

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Lutto a Pisa: è morto l'ex sindaco Oriano Ripoli

  • La pizza di Luca D'Auria riconosciuta dal Gambero Rosso

Torna su
PisaToday è in caricamento