Caso Laurora, il consigliere: "Lascio il gruppo della Lega, ma resto in consiglio comunale"

Il consigliere, finito nella bufera per essere rimasto seduto durante il minuto di raccoglimento per le vittime della Shoah, va nel gruppo misto: "Continuerò a sostenere la maggioranza"

Niente dimissioni. Manuel Laurora resta membro del Consiglio Comunale ma lascia il gruppo della Lega. La decisione è arrivata questa mattina, 31 gennaio. "Intorno alle 12.30 - scrive in una nota il consigliere - ho protocollato il documento ufficiale con il quale comunico al presidente del consiglio comunale, al sindaco, al gruppo della Lega e a tutta la città la mia decisione".

Seduto durante il minuto di silenzio per la Shoah: "Probabilmente mi dimetterò"

Alla base della scelta quanto accaduto nel corso del consiglio comunale del 29 gennaio, quando Laurora è rimasto seduto (unico tra i presenti in aula) durante il minuto di silenzio in ricordo delle vittime della Shoah. "Dopo essermi scusato prontamente - si legge nella nota di Laurora - e dopo aver chiarito la situazione in merito all’equivoco e al deprecabile episodio avvenuto il 29 gennaio scorso, ho comunque preso la decisione di lasciare il gruppo consiliare della Lega, non perché non ne condivida più le idee, i progetti e il programma, ma per assumermi pienamente le mie responsabilità riguardo l’accaduto, che seppur non voluto (e per il quale sono veramente ancora costernato), ritengo che tale episodio non debba coinvolgere minimamente il movimento nel quale sono stato eletto da indipendente e per il quale ho contribuito nel mio piccolo al successo elettorale".

Seduto durante il minuto di silenzio per la Shoah, Ceccardi: "Gesto vergognoso"

"A tal fine - conclude la nota di Laurora - comunico la mia volontà di 'iscrizione' al Gruppo misto (con denominazione 'Il Popolo decide'), come da Statuto e Regolamento, con l’impegno di sostenere lealmente la maggioranza e l’attività della Giunta nel rispetto delle istituzioni".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Chi non ha le P...resta attaccato come può al lavoro elemosinando, la dignità umana per certa gente è un concetto assente

  • Toh .. EMRA scemo ma un'èmia scemo: agguanta i soldi dei gettoni di presenza, un faceva nulla prima, ora meno .. Lui dietro quello sguardo a nasello lesso e c'ha ir cervelloooo

    • Manuel Laurora è colui che ha lavorato con passione e senza sosta con il suo ' il Popolo Decide" . Suo il merito della vittoria della Lega la quale, adesso, gli volta le spalle.

      • È la dimostrazione, come se ce ne fosse ancora bisogno, che c'è un abisso fra la capacità di farsi eleggere nelle istituzioni e essere degni, nonché all'altezza di starci dentro.

        • é' sempre stato un bel VAGABONDO, gli ci voleva la politica per fare ''qualcosa'', o almeno incassare dei soldi pubblici a sbafo!

  • Il fascino indiscreto della poltrona.

  • Non si potrebbe il contrario?

    • Ahah, grande!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    'Lenzuolata Cascinese': a balconi e finestre appesi striscioni contro Salvini

  • Cronaca

    Case popolari: al via la procedura di decadenza per 51 assegnatari Erp

  • Cronaca

    Rapinano e minacciano di morte coetanei: in carcere 3 giovanissimi

  • Cronaca

    Polizia Municipale a Pisa: nei primi tre mesi dell'anno multe per oltre 1,8 milioni di euro

I più letti della settimana

  • I pesciolini d'argento (che non vivono nell'acqua): cosa sono e come proteggere la casa

  • Ateneo in lutto: è morto il professor Pietro Armienti

  • Pisa Air Show: il programma dello spettacolo sul litorale pisano

  • Dermatite atopica: visite gratuite al Santa Chiara

  • Cinque ristoranti dove mangiare carne a Pisa

  • Canapisa, tutto pronto: quartiere stazione blindato

Torna su
PisaToday è in caricamento