Lavoratori extracomunitari sfruttati nei campi della Valdicecina: due denunciati

L'indagine dei Carabinieri si è svolta fra Pomarance e Monteverdi e si è conclusa nei giorni scorsi

Lavoratori extracomunitari sfruttati nelle campagne di Pomarance e Monteverdi Marittimo, in provincia di Pisa. I Carabinieri del Nucleo presso l'Ispettorato del lavoro di Pisa hanno denunciato due persone, italiane, che secondo gli inquirenti hanno impiegato i braccianti in attività agricole con turni pesantissimi e sottopagati, offrendo loro ripari in capannoni agricoli con criticità evidenti riguardo pulizia, igiene e sicurezza. Uno dei due è stato denunciato anche per impiego di manodopera clandestina. La notizia è diffusa nei quotidiani locali.

Ha commentato l'accaduto il deputato della Lega Edoardo Ziello: "Un plauso ai Carabinieri del Nucleo dell'Ispettorato del lavoro di Pisa per il blitz anti caporalato presente anche nel nostro territorio provinciale. Il sistema messo in piedi da due imprenditori, ora denunciati, sfruttava l'impiego di manodopera clandestina e le condizioni di bisogno di alcuni lavoratori extracomunitari costretti a svolgere lavori agricoli con turni di lavoro massacranti e per salari irrisori. Chi insiste a negare il business sull'immigrazione irregolare è servito: la pacchia è finita". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoro: 16 assunzioni alla SEPI

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Maltempo in Toscana: in arrivo piogge e temporali

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

Torna su
PisaToday è in caricamento