Ospedale di Cisanello: lavori all'impianto di aerazione e alla pavimentazione

Gli interventi comporteranno una riorganizzazione per due mesi l’attività chirurgica e di ricovero

Per due mesi, dalla metà di luglio alla metà di settembre, i blocchi operatori del Dipartimento cardio-toraco-vascolare di Cisanello (sale operatorie di Chirurgia toracica, Chirurgia vascolare e Cardiochirurgia) e le degenze dell’Anestesia e rianimazione cardiotoracica e della terapia subintensiva della Chirurgia toracica (il tutto situato al I° piano) saranno interessati da lavori programmati di manutenzione straordinaria dell’impianto di trattamento dell’aria e di rifacimento della pavimentazione dei corridoi sanitari di collegamento prospicienti i blocchi operatori.

E’ stato scelto il periodo estivo proprio per la riduzione fisiologica delle attività sanitarie, in modo da causare il minimo disagio a operatori e pazienti. E’ stato tuttavia necessario riorganizzare l’attività chirurgica in urgenza e in elezione (programmata), così come l’attività di ricovero post-chirurgica. Le équipe chirurgiche della Chirurgia vascolare utilizzeranno quindi le sale operatorie del monoblocco (edificio 6), con eventuale ricovero dei pazienti che necessitassero di terapia intensiva nell’Anestesia e rianimazione trapianti (edificio 6). Le èquipe della Cardiochirurgia e della Chirurgia toracica utilizzeranno invece il blocco operatorio dell’edificio 30 (2 piano), con utilizzo dei posti letto dell’Anestesia e rianimazione interdipartimentale dell’edificio 30 per i ricoveri post-chirurgici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il trasferimento del materiale (apparecchiature elettromedicali di sala smontabili) verrà effettuato nella mattina di sabato 13 luglio, così come quello dei pazienti ricoverati in terapia intensiva cardiotoracica e nella terapia sub-intensiva della Chirurgia toracica. Questa riorganizzazione, che ha riservato un canale alle urgenze, è stata possibile proprio grazie alla consueta riduzione estiva dei posti letto chirurgici, che ha garantito la capacità ricettiva dei reparti e delle sale operatorie ospitanti. La piena operatività dei blocchi operatori interessati dai lavori verrà ripristinata a metà settembre non appena saranno completate le procedure di pulizia, sanificazione e campionamento aria dei locali coinvolti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus: al via i tamponi in auto, come i 'pit stop'

  • Coronavirus: 196 nuovi casi in Toscana, il dato più basso dall'inizio dell'epidemia

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

  • Coronavirus: 175 nuovi casi in Toscana, il numero dei guariti supera i deceduti

Torna su
PisaToday è in caricamento