Licenziamenti Camp Darby: arrivate le impugnazioni in Usa

Sono arrivate a destinazione, alla Casa Bianca, le prime lettere di impugnazione di licenziamento presentate dai dipendenti di Camp Darby che non hanno accettato il trasferimento

Le impugnazioni dei licenziamenti sono arrivate a destinazione. Lo rivela Vittorio Salsedo, segretario provinciale di Fisascat Cisl, in possesso della ricevuta di ritorno della lettera inviata al presidente Barack Obama. La sorte dei 34 dipendenti che non hanno accettato il trasferimento, e dei 12 a giudizio del comando di Camp Darby, è legata anche a questa azione giudiziaria.

"Alla Casa Bianca - spiega Salsedo - è stata anche spedita la convocazione in tribunale a Pisa per l'udienza fissata il prossimo 27 settembre, quando il governo degli Stati Uniti dovrà rispondere di comportamento antisindacale nella gestione della vicenda degli esuberi alla base-satellite di Vicenza. Se il giudice del lavoro Elisabetta Tarquini darà ragione alle motivazioni della Cisl, i licenziamenti che sono in ottemperanza all'articolo 28 dello statuto dei lavoratori, non potranno essere applicati da ottobre".
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Sport

      Pisa 1909: per il 108° compleanno due giorni di eventi

    • Cronaca

      Marina di Pisa: via alla riqualificazione del parco giochi

    • Cronaca

      Scuola d'infanzia 'Gianfaldoni': punto di spillatrice nel piatto di carote

    • Cronaca

      Cisanello: terminata la prima parte di lavori sulla rete idrica

    I più letti della settimana

    • Sfuggono al controllo della Polizia e finiscono fuori strada: travolti due passanti

    • Bientina, travolto da un'auto: muore 37enne

    • Pontedera: persona investita da un treno in località La Rotta

    • Festa per il Capodanno: Pisa entra nel 2018

    • Capodanno Pisano: Regata Straordinaria delle Antiche Repubbliche Marinare

    • Piazza Dante, tenta di rapinare una donna: arrestato 35enne

    Torna su
    PisaToday è in caricamento