Cascina, mangiano funghi velenosi per cena: muoiono padre e figlia

Padre 65enne e figlia 40enne, Lino e Simonetta di Ruscio, sono morti dopo aver ingerito dei funghi velenosi preparati per cena. Anche la madre di 58 anni è in condizioni disperate e sta aspettando il trapianto di fegato

La tragedia è avvenuta a San Giorgio, nel comune di Cascina: padre e figlia, Lino e Simonetta di Ruscio, sono morti a causa dell'ingestione di funghi velenosi, mentre la mamma aspetta il trapianto di fegato: le sue condizioni sono disperate. Già nella serata di mercoledì la famiglia avrebbe iniziato ad accusare malori e giovedì mattina sono stati ricoverati all'ospedale di Pisa.

La 40enne è morta ieri mentre il padre è deceduto la scorsa notte, come spiegato dall'Asl di Pisa. È stato ricoverato anche un figlio 12enne della donna morta, ma non non è in pericolo di vita.  Secondo quanto scritto dalla Nazione era stata la stessa Simonetta, a raccogliere i funghi in un boschetto vicino casa.

Sembra anche che la donna avesse chiesto ad alcuni conoscenti se erano commestibili. I funghi sono stati consumati da tutta la famiglia: l'unico a non averli mangiati è stato un altro figlio di Simonetta, un bambino di 7 anni.  (Fonte Ansa)

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Come far risaltare l'abbronzatura a fine estate: 4 semplici consigli

  • Stop al fumo: trucchi e consigli per riuscire a dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Tirrenia, malore mentre è in mare: muore 81enne

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Santa Maria a Monte, con la bici contro un'auto: morto

  • Si sente male sul patino a Marina di Vecchiano: muore 49enne

Torna su
PisaToday è in caricamento