'Spiagge del Parco': nasce il logo per promuovere il turismo sostenibile

Trenta chilometri di spiagge, le dune e l'area marina della Meloria formano un ecosistema unico da vivere rispettando la natura. Elaborato anche un decalogo che spiega i buoni comportamenti da adottare in spiaggia

Nasce il logo 'Spiagge del Parco'. L'idea e le prime azioni sono state elaborate durante il tavolo di lavoro convocato dall'Ente Parco. "E' un marchio - spiega il presidente Giovanni Maffei Cardellini - con cui vogliamo caratterizzare l'unicità della nostra costa e promuoverne le caratteristiche ambientali, per attrarre un turismo attento alla natura. Abbiamo avviato il confronto con le associazioni di categoria e le associazioni ambientaliste con lo scopo di dare sostanza a questa idea di qualità ambientale. Doteremo le spiagge e gli stabilimenti balneari di bandiere con il logo delle 'Spiagge del Parco' e continueremo con le campagne per la salvaguardia del fratino e con azioni per la pulizia del mare e della costa, come fatto con la recente iniziativa alla Meloria, con l'accordo siglato con i pescatori di Bocca di Serchio, e con la pulizia organizzata domenica dell'associazione 'Fruitori di Bocca di Serchio'".

"Abbiamo elaborato - prosegue Cardellini - un decalogo che spiega i buoni comportamenti da tenere in spiaggia e stiamo lavorando ad un nuovo sito web che conterrà una sezione speciale riservata alle spiagge con l'indicazione delle attività che si possono fare: dai percorsi ciclabili alle iniziative culturali. Insieme al Porto di Pisa, il primo porto italiano riconosciuto 'plastic free', agli operatori degli stabilimenti balneari, alle associazioni ambientaliste e ai Comuni stiamo inoltre progettando ulteriori azioni di promozione e di tutela ambientale, a partire dalle iniziative per la eliminazione delle plastiche dal litorale, la raccolta e l'avvio ad un corretto smaltimento". 

Il Parco conta 30 chilometri di spiagge da Viareggio a Calambrone e un'area marina protetta di 9mila ettari che insieme formano un ambiente in evoluzione naturale, con dune, fasce alberate, le bocche dei due più importanti fiumi toscani,  varie specie vegetali e animali rari che ne confermano la qualità naturale. Un ecosistema che deve essere salvaguardato. "Nel corso del tempo - spiega Massimiliano Angori sindaco di Vecchiano - abbiamo realizzato una bella sinergia tra il nostro Comune, l'Ente Parco e realtà come l'associazione dei Fruitori di Bocca di Serchio per la tutela ambientale del nostro splendido litorale. Il nostro obiettivo è quello di proseguire su questa strada migliorando sia dal punto di vista della tutela ambientale che della promozione turistica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il decalogo

Ecco il decalogo elaborato dal Parco:

  • Teniamo la spiaggia pulita - Non abbandoniamo rifiuti, utilizziamo i cestini oppure buttiamo la nostra spazzatura nel bidone di casa, compresi i mozziconi di sigaretta
  • Plastic free - Non portiamo in spiaggia bottigliette usa e getta e stoviglie di plastica, usiamo materiali compostabili e borracce da riutilizzare. Gli stabilimenti balneari si devono attrezzare con distributori dell'acqua e senza plastica
  • Non calpestiamo le dune - Proteggiamo l'ecosistema utilizzando i sentieri segnati per arrivare alla spiaggia
  • Stendiamoci vicino al mare - Restiamo entro i 30 metri dalla battigia, evitiamo di stenderci nella delicata zona dunale
  • Conosciamo la spiaggia e il mare - Scopriamo quanti e quali organismi diversi popolano la nostra costa, magari aiutandoci con libri e guide
  • Rispettiamo la fauna - Non raccogliamo meduse, stelle marine o altri organismi
  • Rispettiamo la flora e la natura - Tronchi, alghe, foglie e altri materiali naturali vanno lasciati dove il mare li ha depositati, servono al mantenimento delle dune e quindi contrastano l'erosione
  • Protezioni solari pulite - Stiamo attenti ad utilizzare filtri di origine minerale, gli altri inquinano il mare
  • Evitiamo il rischio incendi - Non accendiamo falò sulla spiaggia o nelle vicinanze
  • Amici cani, stiamo con loro - Portiamoli dove è consentito e teniamo a disposizione guinzaglio e sacchetti igienici

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

  • Coronavirus in Toscana: 14 nuovi casi e 6 decessi

Torna su
PisaToday è in caricamento