mercoledì, 23 luglio 28℃

Lotta al lavoro in nero: blitz della polizia nei locali del centro

Un'operazione congiunta di Polizia, Carabinieri, Guardia di finanza e Direzione provinciale, per contrastare il fenomeno del lavoro in nero e la manodopera clandestina nei locali di Piazza delle Vettovaglie

Redazione 23 luglio 2012
3

L’operazione è stata effettuata in Piazza delle Vettovaglie e aveva l'obiettivo di contrastare il fenomeno di attività illecite, come il lavoro in  nero e l’impiego di manodopera clandestina. Due squadre di Polizia hanno effettuato controlli in diverse attività commerciali: in uno dei locali è stata riscontrata la presenza di un lavoratore in nero, risultato clandestino; per un altro lavoratore sono ancora  in corso delle verifiche.

Nei confronti del titolare dell'attività è stato adottato un provvedimento di sospensione, con divieto di riprendere il lavoro, se non dopo aver adempiuto a quanto prescritto ed aver ottenuto un espresso provvedimento di revoca da parte della Direzione Territoriale del Lavoro.

"Azioni come queste - spiega il prefetto di Pisa Francesco Tagliente - servono anche a promuovere la cultura della legalità e rappresentano un'efficace lotta alla concorrenza sleale a tutela di quegli imprenditori che rispettano le norme e assicurano la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro".

Annuncio promozionale

 

Centro Storico
lavoro in nero

3 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di kinzika

    kinzika Bene, dopo aver trovato un misero lavoratore in nero, adesso è possibile pensare anche allo spaccio, ai colteli, agli stupri, alle rapine, ai borseggi, alle risse, alle sparatorie, ai morti ammazzati, che ogni sera aumentano in questa città?

    il 23 luglio del 2012
    • Avatar anonimo di Roberto

      Roberto Cioè fatemi capì: prima i commercianti di Vettovaglie si lamentano del degrado, spaccio, calndestini etc...E poi ne beccano uno che ha come dipendente un extracomunitario clandestino, magari sfruttato e sottopagato, così magari si ritrova a dover arrotondare lo stipendio con qualche attività illecita! Non c'è nient'altro da dire.

      il 23 luglio del 2012
      • Avatar anonimo di pisano

        pisano Il giorno precedente 13, tredici, tunisini clandestini, con numerosi precedenti per spaccio stupefacenti, fermati ed accompagnati presso i CIE. Se invece di parlare a casaccio prima si leggessero almeno i giornali locali, magari si eviterebbe di dire bischerate....

        il 25 luglio del 2012