Luminara di San Ranieri, il Pdl: "Il centro? Una discoteca a cielo aperto"

Il capogruppo Giovanni Garzella apre la polemica sul tradizionale evento del Giugno Pisano che ha visto la partecipazione di oltre 100 mila persone. "In Piazza San Paolo è successo il finimondo" dice

Una notte della Luminara decisamente troppo rumorosa. Questo il parere del capogruppo Pdl in consiglio comunale Giovanni Garzella che oggi, in 1° Commissione Consiliare Permanente, durante l'analisi del regolamento sul rumore, ha chiesto che non si verifichi più una situazione del genere.

"E' venuto il momento di dire basta all'uso improprio della nostra città - afferma Garzella - durante la Luminara di San Ranieri in Piazza San Paolo è successo il finimondo, una vera e propria discoteca all'aperto che ha impedito il godimento della serata a chi frequentava quel lungarno e anche quello opposto. E' inaccettabile che non si sia provveduto ad un intervento massiccio delle forze dell'ordine per impedire tutto questo".

Dunque in mezzo ad un'atmosfera di festa e magia, con i fuochi a illuminare il centro storico adornato dai caratteristici lumini, si sono alzati un pò troppo i decibel, a detta dell'esponente del Pdl.
"Chiedo al prefetto, al questore e al sindaco di provvedere per quanto di loro competenza per impedire l'uso improprio della città - sottolinea Garzella - infatti l'episodio di San Paolo è stato quello più clamoroso, ma anche in Piazza Vettovaglie, Piazza dei Cavalieri e Piazza Dante molti hanno violato le regole basilari di convivenza ed il personale impiegato non è riusci