Luminara 2018: sicurezza e istruzioni per l'uso

Postazioni sanitarie e di primo soccorso, vie di fuga, regole di comportamento e numeri utili. Tutto quello che c'e da sapere per godersi in sicurezza uno spettacolo unico al mondo

Saranno oltre 700 gli operatori che vigleranno sulla sicurezza della serata tra forze dell'ordine, forze armate, Protezione Civile e steward. "L'invito per tutti - dicono dall'Amministrazione comunale è alla massima collaborazione per vivere la magia della Luminara senza eccessi e senza inutili rischi".

POSTAZIONI SANITARIE. Durante l’evento saranno attive 12 squadre sanitarie a piedi e 19 ambulanze oltre a un posto medico avanzato e un gommone sull’Arno. Inoltre sarà allestito in piazza Santa Caterina un presidio con 6 unità di personale specializzato in gestione di stati di alterazione da alcol o sostanze per evitare una inutile congestione del pronto soccorso. Il servizio sarà curato dalla Società della Salute Pisana. 

CENTRI DI COORDINAMENTO. Sono previste due sale operative: presso la Protezione Civile del Comune di Pisa e presso la Questura. Le diverse funzioni e le diverse sale operative saranno interconnesse tra loro via radio.

PULIZIA. Saranno aggiunti 30 grandi bidoni di graniglia sui lungarni di Tramontana e Mezzogiorno. Durante la sera 4 squadre di operatori Avr batteranno il centro per pulire con particolare attenzione a vetro e lattine. Dalle 4 di mattina entreranno in azione 32 operai di Avr per la pulizia del centro e dei lungarni, con l’ausilio di 7 spazzatrici e 3 idropulitrici per lavare e sanificare le vie del centro. Dal pomeriggio nuovo turno per pulire i lungarni dai lumini rimasti dopo lo smontaggio delle biancherie.

WC PUBBLICI. Nell’area interessata alla manifestazione saranno dislocati 20 bagni chimici, 4 dei quali accessibili ai diversamente abili, e in più saranno aperti fino alle 24 i bagni pubblici Cobianchi.

CHIUSO L'ACCESSO AI LUNGARNI. Al fine di prevenire atti terroristici con l’utilizzo di veicoli a motore, e per garantire comunque il transito ai mezzi del soccorso sanitario e tecnico e delle forze di polizia, saranno interdetti i varchi di accesso ai Lungarni con l’utilizzo di mezzi pesanti.

PRIMO SOCCORSO. Sono 4 le aree individuate e dotate di presidio sanitario, torre faro e steward in collegamento con sala operativa: Piazza Santa Caterina (Nord 1), Piazza Dante (Nord 2), Piazza Vittorio (Sud 1), Piazza San Paolo a Ripa d’Arno (Sud 2).

VIE DI FUGA. Saranno presidiati da servizio steward e forze dell’ordine per mantenerle libere da auto, cicli, scooter, occupazioni suolo pubblico, come anche da bancarelle e altre occupazioni.

Sono: via Santa Maria (da Lungarno Pacinotti fino a Via Trento); Piazza Carrara (da Lungarno Pacinotti fino a Via San Nicola); Piazza Garibaldi; Piazza del Pozzetto; Borgo Stretto; via Ulisse Dini (da Borgo Stretto fino a Piazza San Felice); Piazza Cairoli (tratto carrabile); via Cavour; Piazza Mazzini; via Santa Bibbiana (nel tratto da piazza Mazzini a via del Buschetto); via Bovio; Piazza XX Settembre (tutta); via di Banchi; Corso Italia; via degli Uffizi; via Toselli (da via di Banchi a via degli Uffizi); via Mazzini (primi 30 metri dal Lungarno Gambacorti); via Sant'Antonio (primi 30 metri dal Lungarno Gambacorti); Piazza Saffi (tutta); via di Porta a Mare (da Lungarno Sonnino fino a Via Conte Fazio); via Oberdan; via Curtatone e Montanara (solo lato ovest fino a piazza Dante compresa); via San Frediano. Oltre alle vie di esodo principali sono state individuate anche delle fasce di rispetto sui lungarni.

PATTUGLIAMENTO SUL FIUME. E' inoltre previsto il divieto di navigazione sul fiume Arno. Al riguardo il pattugliamento assicurerà il rispetto del divieto, la sicurezza per l’accensione dei fuochi dalle piattaforme sull’Arno e l’eventuale soccorso nel fiume.

NO ALL'USO DI VETRO. Il 16 giugno, dalle 18 alle 3 di notte, e il 17 giugno negli stessi orari, in tutto il centro storico sarà vietata la vendita, anche per asporto, di bevande in contenitori di vetro. Vietata anche la somministrazione di bevande in contenitori di vetro, salvo che il consumo avvenga all’interno dei locali e delle aree del pubblico esercizio o nelle aree pubbliche esterne, di pertinenza dell’attività, legittimamente autorizzate all’occupazione di suolo pubblico. Vietato infine portarsi le bottiglie di vetro da casa.

Il divieto sarà valido nelle aree interne delimitate dai seguenti perimetri: lungarni compresi tra Ponte della Cittadella e Ponte della Fortezza; via Santa Marta, via Edmondo De Amicis, via Angelo Battelli, via di Pratale, via Lucchese, via Contessa Matilde, via Bonanno Pisano, Piazza di Terzanaia; via Porta a Mare, via Cesare Battisti, via Alfredo Catalani, via Mascagni, Piazza della Stazione, via Filippo Corridoni, via Carlo Cattaneo, via G.da Sangallo, piazza Don Giovanni Minzoni, Lungarno Fibonacci. Per i trasgressori multe da 100 euro.

MOBILITA' PEDONALE E CICLOPI. Il Ponte di Mezzo quest'anno non sarà chiuso al passaggio pedonale. Saranno riservate, e quindi interdette al transito, solo due corsie laterali per evitare pressione sulle spallette e consentire l'agevole intervento di personale di servizio e sanitario. Il Ponte della Cittadella sarà invece chiuso dalla 16 alle 2, come piazza Terzanaia (da via Bonanno a via Nicola Pisano). Le stazioni di 'CicloPi', il servizio di bici pubblica gestito da Pisamo, rimarranno chiuse dalle 18 del 16 giugno fino alle 8 del 17 giugno. Nelle stazioni del centro storico le bici saranno rimosse per evitare danneggiamenti; nella altre stazioni, le bici rimarranno ma non potranno essere prelevate.

VIETATO L'USO DI MATERIALE ESPLODENTE. Divieto di far uso di materiale esplodente, utilizzare fuochi artificiali, petardi, botti, razzi, fumogeni e simili artifici pirotecnici e in genere artifici contenenti miscele detonanti, esplodenti o fumogene, fatto salvi quelli gestiti dall’Amministrazione Comunale di Pisa. Multe da 100 euro.

VIETATI SPETTACOLI ED EMISSIONI SONORE. Divieto di collocazione, all’esterno degli edifici o sulle strade o piazze pubbliche o aperte al pubblico transito di qualsiasi tipo, di impianti di amplificazione o di diffusione sonora, fatto salvi quelli gestiti dall’Amministrazione Comunale di Pisa. Dalle 14 del 16 giugno alle 3 del 17 giugno e dalle 14 del 17 giugno alle 3 del 18 giugno.

Il divieto sarà valido: sui lungarni compresi tra Ponte della Cittadella e Ponte della Fortezza; piazza Garibaldi, Borgo Stretto, via Curtatone e Montanara, piazza delle Vettovaglie, piazza Sant’Omobono, piazza Dante, piazza dei Cavalieri, piazza Cairoli; piazza XX settembre, piazza Chiara Gambacorti, Corso Italia, piazza San Sepolcro.

AMPLIFICAZIONE E COMUNICAZIONE DI EMERGENZA. Verrà predisposto un servizio di amplificazione di emergenza dedicato per eventuali comunicazioni specifiche. Sui lungarni le amplificazioni saranno garantite dalle apparecchiature predisposte per lo spettacolo della Luminara. La comunicazione passerà anche sulla piattaforma 'AlertPisa'.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I NUMERI UTILI. 118 Emergenza sanitaria, 113 Polizia di Stato, 112 Carabinieri, 115 Vigili del Fuoco, 050910811 Polizia Municipale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto travolge tavoli e clienti di una pizzeria in via dell'Aeroporto

  • Meteo, il gran caldo ha i giorni contati: torna il maltempo

  • Cede controsoffitto all'interno dell'ospedale Cisanello

  • Coronavirus in Toscana: 5 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 4 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Come richiedere la carta d'identità elettronica a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento