sabato, 01 novembre 15℃

Luminara, divertiti senza alzare troppo il gomito: ecco come

La Provincia di Pisa sarà presente, grazie alla collaborazione con alcune cooperative del territoio, con un banchetto informativo presso il quale sarà possibile reperire materiale sull'utilizzo di sostanze psicoattive

Redazione 13 giugno 2012
1

Non solo evasione e distrazione nella serata della Luminara. Sabato prossimo, 16 giugno, durante i festeggiamenti per la vigilia di San Ranieri, la Provincia di Pisa darà avvio al progetto “Certe Notti”, organizzato in collaborazione con la Fondazione Charlie di Pontedera e con le cooperative sociali “Il Cerchio” di Pisa e “Il Ponte” di Pontedera; l’obiettivo è quello della messa in atto di interventi di informazione, prevenzione e moderazione in ordine all’assunzione di alcolici nei contesti del consumo giovanile.

Così, dalle 18 alle 2, di fronte alla chiesa di San Michele in Borgo, un gruppo di operatori delle due cooperative saranno, con un piccolo stand, a disposizione degli interessati per fornire loro materiale conoscitivo e consulenza in merito al tema dell’uso, in generale, delle sostanze psicoattive, legali e illegali.

Annuncio promozionale

“Si tratta -  spiega per la Provincia l’assessore al sociale Anna Romei - della prima tappa di un articolato programma di lavoro, che vedrà ‘Il Cerchio’ e ‘Il Ponte’ essere presenti anche in occasione di altre serate ed eventi estivi a Pisa e in tutto il territorio”. Un programma di lavoro denominato appunto “Certe Notti”, finanziato dalla Regione Toscana e attivato nell’ambito del percorso di riflessione intrapreso da tempo all’interno delle Consulte provinciali (in special modo quella delle Dipendenze) sulle questioni del contrasto alle forme di abuso di tutte le varie sostanze che danno assuefazione e della promozione del “ben-essere” attraverso stili di vita “sani ed etici”.

Centro Storico
alcolici

1 Commenti

Feed
  • Avatar di Blanche

    Blanche Speriamo che i ragazzi riescano a prendere seriamente questa iniziativa. E' giusto che si faccia informazione perché per molti giovani la Luminara è solo una serata di eccessi che possono diventare pericolosi per se stessi e per gli altri.

    il 13 giugno del 2012