Maleodoronze a Castelfranco: un sopralluogo per trovare le cause

A seguito delle segnalazion per le forti maleodoranze a Castelfranco di Sotto, gli operatori del dipartimento Arpat sono intervenuti, accertando che provenivano dal depuratore della Waste Recycling

A seguito di segnalazioni per delle forti maleodoranze a Castelfranco di Sotto,  gli operatori  Arpat di Pisa hanno constatato che provenivano dal depuratore della Waste Recycling ed effettuato un sopralluogo all'interno dell'impianto con il personale dell'azienda appositamente rintracciato, verificando le cause delle maleodoranze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lunedì è stata fissata una riunione tecnica con l'azienda per individuare le opportune azioni ed evitare il ripetersi di tali episodi. Nel corso del sopralluogo all'interno dell'area è stato accertato che l'origine delle maleodoranze era l'impianto di sollevamento,  al quale affluiscono lo scarico del depuratore Waste recycling, parte dei reflui della fognatura industriale e di quella civile, prima di essere addotti al depuratore Aquarno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Il Giugno Pisano si farà: "Eventi simbolici per dare continuità alla tradizione"

Torna su
PisaToday è in caricamento