Sit-in per difendere il 'Galilei': sì alla terza pista, no all'ampliamento di Peretola

Numerosi i cittadini e i rappresentanti politici che sono scesi in piazza in difesa dello scalo pisano

Manifestazione ieri, 26 gennaio, in piazza dei Cavalieri, per dire no alla nuova pista per l'aeroporto di Firenze, "doppione del Galilei", come sottolineano gli Amici di Pisa, promotori del sit-in. Alla manifestazione hanno partecipato anche esponenti di Forza Italia con il vicesindaco del Comune di Pisa Raffaella Bonsangue, l'ex sindaco Paolo Fontanelli e altri rappresentanti di M5S, Lega, Noi Adesso Pis@, PD. I manifestanti hanno detto no all'investimento di 150 milioni di euro per realizzare un aeroporto che andrebbe a depotenziare lo scalo pisano. Favorevoli invece alla realizzazione della terza pista per il 'Galilei' con l'obiettivo di diminuire l'impatto acustico.

Non ha partecipato alla manifestazione il Coordinamento cittadini 'No aerei sulla città' che sulla terza pista in una nota afferma che "quest’opera è stata presentata dagli organizzatori come la soluzione al problema dell’inquinamento acustico e atmosferico generato dagli aerei. Una soluzione che nel migliore dei casi potrebbe divenire realtà tra diversi anni, e la cui efficacia è da dimostrare, visto che non sappiamo quanti voli continuerebbero a decollare dalla pista attuale. Noi chiediamo invece che si dia subito una risposta ad un problema che minaccia la salute di migliaia di cittadini e che si voli solo dalla parte del mare, ponendo fine con effetto immediato ai sorvoli sulla città”.
"A tal fine - sottolineano ancora dal Coordinamento - è in corso una raccolta firme che sta ricevendo moltissime adesioni. Il Coordinamento da anni porta avanti iniziative per sensibilizzare la popolazione, le istituzioni e gli enti competenti in merito al disagio e ai danni alla salute causati dal rumore degli aerei. Sono migliaia a Pisa e San Giuliano Terme, i residenti e lavoratori esposti al rumore degli aerei in decollo dall’aeroporto 'Galilei'". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In stato confusionale si mette una catena al collo e si getta in Arno

  • Meteo: dal 20 gennaio la possibile svolta fredda

  • Si dà fuoco dopo la notifica di sfratto: morto 41enne

  • Ikea ritira dal mercato un bicchiere da viaggio: può contenere sostanze tossiche

  • Calendario 'Miss Nonna 2020': tra le protagoniste anche una signora di Bientina

  • Olio di semi miscelato con il carburante: sequestrato distributore sull'Aurelia

Torna su
PisaToday è in caricamento