homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

In protesta contro Equitalia: frattaglie di animali e cartelle strappate

Gli uffici dell'agenzia pisana sono stati chiusi alle 13,30 in via precauzionale: il corteo ha paralizzato la viabilità cittadina. I manifestanti hanno depositato viscere di animali davanti alla sede

Sopra manifestanti con le cartelle esattoriali pronte per essere strappate, nell'altra foto il corteo avanza in Piazza Dante (foto Facebook Occupy Pisa e Collettivo Universitario Autonomo)

Si è conclusa senza disordini la manifestazione di protesta contro Equitalia che ha bloccato nel pomeriggio il traffico cittadino. Circa 200 persone, per lo più appartenenti all'area antagonista e alla sinistra radicale, hanno sfilato lungo l'Aurelia per protestare contro la pratica di riscossione adottata da Equitalia.

I manifestanti, scortati dalle forze dell'ordine, hanno raggiunto l'agenzia pisana di Equitalia dove stamani gli uffici sono stati precauzionalmente chiusi alle 13.30 e tutto il personale è stato mandato a casa. Di fronte alla sede sono state depositate frattaglie di animali per simboleggiare "la macelleria sociale in atto". Inoltre sono state strappate cartelle esattoriali in segno di protesta.
Il blitz, spiegano i promotori della mobilitazione, "rientra in una serie di iniziative per chiedere la sanatoria dei debiti contratti da tutti i lavoratori a basso reddito e dai precari".

Davanti all'agenzia, protetta da un cordone di agenti, i manifestanti si sono soffermati solo per pochi minuti scandendo slogan e accendendo fumogeni, prima di ripartire in corteo lungo l'asse viario dell'Aurelia, paralizzando il traffico in entrambe le direzioni di marcia, ma anche provocando code sulla superstrada Firenze-Pisa-Livorno, in corrispondenza dell'uscita nei pressi dell'aeroporto perché gli automobilisti che arrivavano sulle rampe trovavano poi l'Aurelia intasata.Manifestazione Equitalia Pisa 15 maggio 2012-2 Poi il corteo è tornato verso il centro cittadino, sempre scandendo slogan contro l'agenzia di recupero crediti, ma anche contro il Governo Monti e contro l'ipotesi di riforma del mercato del lavoro.

La manifestazione aveva preso il via con tre picchetti, uno al Cep, uno al Centro per l’impiego e uno in Piazza Dante, che poi si sono riuniti in un unico corteo. (fonte Ansa)
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Migranti, stop all'accoglienza della Ceccardi: a rischio il tavolo con la Prefettura

    • Cronaca

      Truffe: una task force per insegnare ai cittadini a difendersi

    • Cronaca

      A colpi di piccone danno l'assalto alle slot a Pontedera: arrestati a Firenze

    • Cronaca

      Si sente male dopo una partita di tennis: muore tassista

    I più letti della settimana

    • The Jungle, sospesa l'apertura dell'area concerti: "Le regole vanno rispettate"

    • Parà pisano travolge uno spettatore in spiaggia: entrambi feriti

    • Si sente male dopo una partita di tennis: muore tassista

    • Gioco del Ponte: l'edizione 2016 va a Mezzogiorno

    • Aurelia, auto si ribalta nella notte: 44enne perde la vita

    • Chiede soldi in più ai clienti: denunciato cassiere di un supermercato

    Torna su
    PisaToday è in caricamento