Mafia, l'inchiesta giornalistica: "Matteo Messina Denaro a Pisa e Cascina"

E' quanto racconta una testimone a 'L'Espresso'. Il boss di Cosa Nostra avrebbe soggiornato in provincia ed in Versilia protetto anche da esponenti della malavita organizzata

Che la mafia abbia capacità, interesse ed anche presenza in Toscana è purtroppo noto. A ricordarlo nell'ottobre 2015 c'era stata l'operazione delle forze dell'ordine fra Pisa e la Versilia, che sotto la direzione della Direzione Distrettuale Antimafia di Firenze eseguirono alcune perquisizioni alla ricerca di prove circa una presunta rete di fiancheggiatori potenzialmente legati al boss Matteo Messina Denaro.

Quel quadro adesso viene rilanciato dalle rivelazioni del settimanale 'L'Espresso', in un'inchiesta a firma Lirio Abbate e Giovanni Tizian: un 45enne toscano, con trascorsi giudiziari, ha raccontato ai giornalisti la presenza fra Pisa e Forte dei Marmi del super latitante negli anni 2005 e 2006.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il testimone racconta di come il boss avrebbe soggiornato sia a Pisa che nel cascinese, perfino curandosi in una clinica della zona sottoponendosi a dialisi. Poi il collegamento frequente con Lamezia Terme, anche almeno una volta in aereo da Pisa, con una protezione assicurata anche da esponenti della 'ndrangheta. Tutto dopo l'intervento di chirurgia plastica a volto e polpastrelli, a cui Denaro si sarebbe sottoposto per sfuggire alla cattura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

  • Coronavirus in Toscana: 14 nuovi casi e 6 decessi

Torna su
PisaToday è in caricamento