Coronavirus, l'Asl: "I professionisti delle Medicine complementari impegnati nella Sorveglianza sanitaria telefonica"

In campo tutti i mezzi: "Sforzo unitario di tutti gli operatori per fronteggiare efficacemente il diffondersi dell'epidemia"

In questo momento di emergenza Coronavirus le visite ambulatoriali di medicina complementare sono sospese, tranne le urgenze, e i contatti con i pazienti sono solo telefonici. Da lunedì 30 marzo i medici specialisti ambulatoriali e liberi professionisti che operano nel settore delle Medicine complementari dell'Azienda Usl Toscana nord ovest sono quindi impegnati a svolgere, in supporto ai colleghi dell'Igiene pubblica e della Medicina dello sport, il servizio di Sorveglianza sanitaria telefonica dei casi di cittadini Covid-19 positivi, individuati dall'Igiene e messi in quarantena o in sorveglianza sanitaria (isolamento fiduciario). "In questa complessa situazione - spiega l'azienda sanitaria - è stato ritenuto doveroso contribuire in tutti i modi possibili allo sforzo che tutto il Sistema sanitario regionale toscano sta compiendo per fronteggiare efficacemente il diffondersi dell'epidemia da Covid-19 e le sue gravi complicanze".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus in Toscana: 14 nuovi casi e 6 decessi

  • Coronavirus in Toscana, 18 nuovi casi: un decesso nel pisano

Torna su
PisaToday è in caricamento