Corte Sanac: inaugurato il mercato coperto di Campagna Amica

Il punto vendita raccoglie 18 produttori locali delle province di Pisa e Lucca

Taglio del nastro per i nuovi locali del mercato di Campagna Amica. La cerimonia si è svolta stamani, 21 settembre, nella sede in Galleria Sanac in via del Chiassatello, a Porta a Mare. Erano presenti il sindaco di Pisa Michele Conte e il presidente della Provincia Massimiliano Angori, oltre ai vertici di Coldiretti e Campagna Amica.

Il punto vendita era aperto da maggio, oggi c'è stata l'inaugurazione ufficiale dei 260 mq di superficie che affacciano sulla galleria, con parcheggio gratuito e pista ciclabile poco distanti. Ospita 18 produttori delle province di Pisa e Livorno con tanti prodotti locali: ortaggi e frutta, salumi, carne suina e bovina, formaggi, pane, schiacciate, confetture e miele, uova, vino, sott'olio e pesce. "Con questo mercato si allarga la rete di Campagna Amica in tutta Italia e ne siamo fieri - commenta il direttore generale della Fondazione Campagna Amica Carmelo Troccoli - i nostri mercati non solo portano nelle città i prodotti di eccellenza delle campagne, ma creano luoghi di socialità e incontro fra consumatori e produttori. Un arricchimento per tutti e un’opportunità in più per conoscere sempre meglio lo straordinario patrimonio agroalimentare".

"Oggi va a compimento un percorso cominciato dieci anni fa, con la nascita nel 2009 del mercato della terra, nella vecchia sede del Consorzio Agrario, poi diventato il mercato di Campagna Amica - commenta Fabrizio Filippi, presidente Coldiretti Toscana - oggi ripartiamo con questa bella struttura e vediamo che anche i clienti sono soddisfatti. Ma non ci fermiamo qui, per il futuro contiamo di migliorare e di avvicinarci ai clienti, magari con un'ulteriore soluzione più nel centro della città".

Per l’inaugurazione, oltre a una colazione a base di prodotti locali offerta ai clienti, è stato allestito anche un 'percorso del gusto', con l’esposizione dei Sigilli di Campagna Amica. Quei prodotti cioè tutelati, indissolubilmente legati a territori specifici, spesso minacciti da una mancanza di cura o dall'aggressività dell'industria agroalimentare. I sigilli di Pisa sono: pecorino delle Balze Volterrane, ciliegia di Lari, pomodoro grinzoso di San Miniato, fagiolo Piattella pisana, pomodoro Pisanello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine nei mercati di Campagna Amica di tutto il territorio nazionale si festeggia oggi la Festa dell’Uva. Come omaggio alla fine dell’estate e all’inizio dell’autunno, anche a Pisa si è colta l’occasione per ricordare le proprietà benefiche dell’uva, nonché il suo valore ecologico e agronomico per il territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Mascherine gratuite nelle edicole della provincia di Pisa: dove richiederle

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Il Giugno Pisano si farà: "Eventi simbolici per dare continuità alla tradizione"

  • Perde il controllo e si ribalta: il conducente esce prima che le fiamme distruggano l'auto

  • Mascherine gratuite: parte la distribuzione in edicola 

Torna su
PisaToday è in caricamento