Cascina: sequestrato abbigliamento contraffatto, un arresto

L'operazione è stata condotta dai Carabinieri cascinesi che hanno denunciato un 37enne pregiudicato ritrovato con merce falsa. Al Don Bosco è finito un ambulante per resistenza a pubblico ufficiale

Ventotto capi d'abbigliamento contraffatti, denuncia di un venditore abusivo senegalese e arresto di un suo connazionale per resistenza a pubblico ufficiale. E' questo il risultato di una operazione condotta dai Carabinieri di Cascina. Secondo quanto spiegato dai militari dell'Arma, il denunciato è un pregiudicato di 37 anni che, al momento del controllo da parte delle forze dell'ordine, aveva con sé 21 capi d'abbigliamento griffati falsi.

Nella successiva perquisizione nell'abitazione del senegalese, i Carabinieri hanno trovato un trentottenne venditore ambulante, anche lui senegalese e pregiudicato, che ha opposto resistenza ai militari e per questo è stato arrestato e rinchiuso nel carcere Don Bosco di Pisa. In casa sono stati ritrovati altri sette prodotto con marchi d'importanti case di moda contraffatti. (fonte Ansa)

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Canapisa, il Consiglio Comunale: "Sia svolta a rotazione anche in altri comuni"

    • Cronaca

      Viale delle Piagge, bocconi avvelenati: cani in pericolo

    • Cronaca

      San Marco-San Giusto: parte il piano delle riasfaltature

    • Cronaca

      Daspo ai tifosi nerazzurri, Ucic-Prc: "Alla faccia del diritto alla libertà di circolazione"

    I più letti della settimana

    • Il delfino dell'Arno è malato: sarà riaccompagnato in mare

    • San Giuliano Terme: anziano ritrovato senza vita

    • Visita sulle Mura Medievali: nuova apertura straordinaria gratuita

    • Università: gli atenei pisani fra i migliori d'Italia per l'Anvur nella ricerca

    • Via Francesco da Buti, rapina al supermercato: fermato un bandito

    • Peccioli, fuori strada con l'auto: paura per una ventenne

    Torna su
    PisaToday è in caricamento