Torna la leggendaria Mille km Vespistica: in giro per l'Italia con tappa anche a Pontedera

Nata nel 1951, la 1000 km Vespistica rinnova anche quest'anno il mito intramontabile del grande raid in Vespa. Suggestivi trasferimenti notturni attraverso città e campagne per una grande manifestazione turistico-sportiva legata allo scooter più famoso del mondo

L'11ª edizione della manifestazione coinvolgerà oltre 300 vespisti provenienti da tutto il mondo e toccherà sei regioni italiane.  L'arrivo di tappa del sabato si terrà al Museo Piaggio di Pontedera, città in cui la Vespa è nata e viene prodotta dal 1946. La Mille chilometri in Vespa, con partenza e arrivo a Mantova, è una manifestazione nata per mostrare al mondo le straordinarie doti e le potenzialità di quello che sarebbe diventato lo scooter più diffuso e più amato al mondo.
Fino al 1970 la 1000 km si corse in nove edizioni, coinvolgendo città e regioni diverse, cambiando più volte il suo percorso, e richiamando ai lati delle strade migliaia di appassionati ad applaudire il passaggio dei vespisti, con quel sapore epico ed eroico che solo le grandi imprese motoristiche sanno donare. Dopo molti anni di oblio la 1000 km Vespistica è rinata nel 2011, per merito della passione e della determinazione del Vespa Club Mantova.

Venerdì 24 maggio oltre 300 vespisti avvieranno i loro motori in piazza Sordello a Mantova: il percorso della prima lunga giornata si concluderà a notte fonda a Ravenna dopo aver toccato Rovereto e Treviso. La ripartenza dalla città romagnola avverrà alle 4,30 del mattino quando la carovana vespistica proseguirà per Firenze attraversando il mitico Passo del Muraglione. L’arrivo di tappa sarà obbligatoriamente al Museo Piaggio di Pontedera. Dalla Toscana il percorso tornerà verso Nord toccando Sarzana, scavallando il Passo della Cisa e sfiorando Parma per poi riportare i concorrenti a Mantova nella serata di sabato 25.

Alla fine del raid saranno state sei le regioni toccate: Lombardia, Trentino, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Liguria. A Mantova sarà proclamato il vincitore del trofeo “Audax 1000 km” per il 2013, che andrà al vespista che avrà ottenuto il numero minore di penalità nei controlli orari posti lungo il percorso. Il pranzo di gala di domenica 26 e le varie premiazioni concluderanno una manifestazione che esalta il gusto del viaggio e dell’avventura e lega appassionati di Paesi e culture diverse nell’amore per Vespa.

Potrebbe interessarti

  • Estate in spiaggia ma occhio agli altri: ecco il bon ton del Codacons

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

  • Due lievi scosse di terremoto a Castelnuovo Val di Cecina

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

Torna su
PisaToday è in caricamento