Tatuatore pisano tiene in ostaggio due persone armato di pistola e coltello: arrestato

E' successo venerdì sera in un hotel di Camerano, provincia di Ancona. L'uomo ha minacciato di morte due suoi collaboratori

Minacciati di morte, davanti ai loro occhi una pistola ed un coltello. Uno dei due riesce a dare l'allarme e dopo poco l'incubo finisce, con l'arresto di un 44enne pisano. Sono questi i fatti che, in base a quanto si apprende dai Carabinieri di Ancona, sono accaduti in un hotel di Camerano, in provincia di Ancona, venerdì sera 15 febbraio.

I tre si trovavano nelle Marche per partecipare alla prima edizione del 'Tatoo Convention', che si sta svolgendo al PalaPrometeo del capoluogo. Non si conoscono ancora le cause che hanno scatenato l'ira dell'uomo, che ad un tratto ha perso il controllo ed ha minacciato i suoi due collaboratori con una pistola 'Hermann Weihrauch' calibro 22 ed un coltello militare, impedendo loro di uscire. 

Nel panico della situazione, uno dei due ostaggi è riuscito ad allertare un parente, che a sua volta ha subito chiamato i Carabinieri. I militari sono arrivati qualche minuto dopo. Con uno stratagemma sono riusciti a far uscire l'uomo dalla stanza, riuscendo poi a bloccarlo. I due malcapitati sono stati trovati all'interno del bagno, impauriti ma illesi.

Il 44enne è stato arrestato e portato in carcere a Montacuto, dove si trova a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. E' accusato di sequestro di persona, porto di arma clandestina ed oggetti atti ad offendere.

Potrebbe interessarti

  • Estate in spiaggia ma occhio agli altri: ecco il bon ton del Codacons

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

  • Due lievi scosse di terremoto a Castelnuovo Val di Cecina

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

Torna su
PisaToday è in caricamento