Attentato di Parigi: tutti con la matita in mano in Consiglio Comunale

I consiglieri, in apertura della prima seduta del 2015, hanno osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime della strage parigina. L'imam di Pisa: "Ho incontrato l'arcivescovo, continueremo nel nostro impegno per l'affermazione dei valori di fratellanza, solidarietà e pace"

L'attentato di Parigi, condannato al di là di ogni colore politico, è stato contemplato in apertura della seduta odierna del Consiglio Comunale di Pisa. Dopo un breve intervento del presidente Ranieri Del Torto, “quando si uccide invocando il nome di Dio, di qualsiasi Dio, si pronuncia la più grande bestemmia che sia possibile concepire”, i consiglieri comunali hanno osservato, tenendo tutti una matita in mano, un minuto di silenzio in segno di solidarietà con i familiari delle vittime della strage di Parigi.

Successivamente sono intervenuti la consigliera Francesca Del Corso (PD), che è anche membro del gruppo 'Impegno ecumenico di Pisa', “non ci faremo intimidire, non abbiamo paura” e l’imam di Pisa Mohammad Khalil, “stamattina ho incontrato l’arcivescovo di Pisa, monsignor Benotto, continueremo insieme nel nostro impegno per l’affermazione dei valori di fratellanza, solidarietà e pace”. Presente anche Don Roberto Filippini, rettore del Seminario Arcivescovile di Pisa.    

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: muore studente universitario di 30 anni

  • Coronavirus: 254 nuovi casi in Toscana, 3.226 i contagi 

  • Coronavirus e commercio: dichiarato lo sciopero per punti vendita e supermercati

  • Coronavirus: 224 nuovi casi positivi in Toscana

  • Coronavirus, sostegno alle famiglie indigenti: buoni spesa da 100 euro

  • Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana: salgono a 4.122 i contagi dall’inizio

Torna su
PisaToday è in caricamento