Sicurezza, si spinge per più controlli: malamovida nel mirino

Il Comitato per l'Ordine e la Sicurezza ha stabilito maggiore presenza delle forze di polizia nei luoghi più 'caldi', fra cui Piazza Cavalieri, Piazza Vettovaglie, stazione e Corte Sanac

Immagine di archivio

Stretta sulla sicurezza in arrivo per il centro storico di Pisa, con un occhio di riguardo anche per la Corte Sanac a Porta a Mare. E' quanto emerge dalle nuove direttive del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza, che si è riunito in Prefettura ieri, 9 novembre. 

C'è "piena singergia" si legge nella nota di Palazzo Medici fra "Prefettura, Comune e Forze dell'Ordine per l'attivazione di più intense misure di sicurezza nel centro storico di Pisa, con particolare riguardo a Piazza dei Cavalieri". Proprio in questo luogo, riconoscono amministrazione ed operatori, "extracomunitari senza remore durante le ore serali distribuiscono illecitamente dietro corrispettivo bevande alcoliche e superalcoliche ai giovani, malviventi che praticano nelle zone limitrofe lo spaccio di sostanze stupefacenti". Per questo si dispongono "ulteriori e rafforzati servizi di ordine pubblico unitamente ad azioni anti-degrado e di vigilanza di rispetto delle ordinanze del Sindaco da parte della Polizia Municipale".

In concreto, con l'interesse anche delle zone limitrofe, Piazza delle Vettovaglie compresa, è previsto un "incremento della vigilanza nelle ore serali da parte della Polizia di Stato e dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, unitamente a militari dell'Esercito Italiano, nell'ambito del progetto 'Strade sicure'". Quindi ci saranno "frequenti passaggi e soste da parte delle pattuglie di tutte le Forze dell'Ordine" allo scopo di "prevenire e reprimere eventuali situazioni di maggiore evidenza criminale". Dal canto suo la Municipale "procederà ad una mirata azione repressiva volta a contrastare ogni fenomeno di abusivismo e vigilerà sull'esatto rispetto delle ordinanze anti-degrado emanate dal sindaco Conti".

L'amministrazione si fa poi promotrice di un ulteriore sforzo per contrastare il fenomeno dei minimarket che vendono alcol, con la costituzione di un apposito gruppo di lavoro, volto a valutare le novità legislative del Decreto Sicurezza (c.d. 'decreto Salvini'). "Il Comune di Pisa - si legge nella nota - d'intesa con la
Prefettura, non appena definito l'iter legislativo in corso, sarà pronto ad attuare il nuovo decreto sicurezza, con particolare riguardo ai minimarket e agli esercizi pubblici per le attività serali e notturne". 

Citata espressamente la situazione della Corte Sanac. Il viceprefetto Romeo ha accolto la proposta avanzata nei giorni scorsi dal presidente Confcommercio Federica Grassini disponendo un sopralluogo congiunto nella zona, al fine di installazione nella galleria impianti di video-sorveglianza da collegare con le centrali operative delle Forze dell'Ordine e della Polizia Municipale. La misura quindi si aggiunge agli impegni assunti dalla proprieta della ex Vitarelli di chiudere gli accessi allo stabile

L'ultima previsione riguarda la zona stazione, per la quale è stato deciso "il rafforzamento dei controlli anche con servizi appiedati nel tratto Stazione/Piazza Vittorio Emanuele". Tali servizi "verranno intensificati d'ora in poi in modo mirato nella zona della piazza della Stazione anche con l'ausilio dei Reparti di Prevenzione Crimine della Polizia di Stato, dei militari della Compagnia di Intervento Operativo dei Carabinieri. Mentre la Guardia di Finanza continuerà a svolgere il servizio di controllo economico del territorio nella stessa zona della Stazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Un'offesa senza precedenti": è polemica sul video del trapper Bello Figo girato all'Università

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • Neve e ghiaccio in Toscana: allerta meteo

  • Donna vuole buttarsi dal viadotto a Porta a Mare: salvata

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

Torna su
PisaToday è in caricamento