Morta al rave party, si indaga: sarà fatta l'autopsia

Il corpo di Moira Piermarini è stato trovato in un'auto nell'area industriale della festa. Cordoglio del sindaco di Vecchiano

Foto di LivornoToday

I rilievi della Scientifica e l'autopsia disposta dal magistrato di turno cercheranno di dare le risposte che gli inquirenti cercando ed i familiari aspettano. La Polizia indaga sulla morte di Moira Piermarini, la 30enne trovata morta stamani, 4 novembre, nei pressi dell'ex fabbrica Trw di via Enriques, nell'area industriale di Livorno. Negli spazi ormai abbandonati si è tenuto nel fine settimana un rave party abusivo, al quale la vittima avrebbe presumibilmente partecipato. La presenza del corpo senza vita, rinvenuto in un'auto, è stata segnalata da una telefonata.

Moira era nata a Roma, era figlia di un poliziotto della Questura di Pisa. Viveva da qualche tempo in città con la madre. Molti anni della sua vita li ha trascorsi a Vecchiano. All'Ansa il sindaco della cittadina, Massimiliano Angori, ha espresso il suo cordoglio: "Esprimo in questo drammatico momento le più sentite condoglianze a nome di tutti i cittadini. Siamo in contatto con le istituzioni livornesi per comprendere meglio quanto accaduto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In stato confusionale si mette una catena al collo e si getta in Arno

  • Meteo: dal 20 gennaio la possibile svolta fredda

  • Si dà fuoco dopo la notifica di sfratto: morto 41enne

  • Ikea ritira dal mercato un bicchiere da viaggio: può contenere sostanze tossiche

  • Calendario 'Miss Nonna 2020': tra le protagoniste anche una signora di Bientina

  • Olio di semi miscelato con il carburante: sequestrato distributore sull'Aurelia

Torna su
PisaToday è in caricamento