Perseguita una donna e ne palpeggia un'altra: operaio denunciato

L'uomo ha seguito per due mesi una commessa di un'agenzia di viaggi, inoltre ha messo le mani addosso all'autista di un mezzo pubblico: da valutare l'effettiva capacità di intendere e di volere

E' finito nei guai per le sue troppe attenzioni verso il gentil sesso, un operaio albanese, reduce da un brutto infortunio sul lavoro che potrebbe aver provocato seri disturbi. L'uomo ha perseguitato per due mesi una impiegata di un'agenzia di viaggi pisana, seguendola ovunque e entrando più volte nell'agenzia, fingendosi interessato a viaggi del più svariato tipo, senza mai prenotarne alcuno. Naturalmente non mancavano complimenti anche volgari rivolti verso l'impiegata che alla fine, esasperata, lo ha denunciato. A pochi giorni di distanza è arrivata un'altra denuncia a carico dell'uomo, stavolta, da parte di una autista di un bus cittadino che è stata palpeggiata mentre era alla guida del mezzo pubblico.

Insomma due denunce in pochi giorni, per il primo caso si parla si stalking, per il secondo di molestia sessuale. L'uomo per il momento dovrà recarsi ogni giorno alla Polizia Giudiziaria, poi dovrà essere visitato da uno psichiatra per valutare le sue condizioni mentali: le sue persecuzioni potrebbero essere infatti anche il frutto di una malattia, senza una reale intenzionalità.

Potrebbe interessarti

  • Aperitivi e cocktail estivi: 5 proposte da Marina a Calambrone

  • Attenzione al ragno violino: come difendersi dal suo morso

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

  • Scooter contro auto: muore 18enne

  • Incidente stradale sull'Arnaccio: due persone in ospedale

  • Ricerche per una donna dispersa in mare: ritrovata sulla spiaggia di San Rossore

  • All'ospedale Cisanello il metabolismo si studia in una stanza

  • Morto in scooter a 18 anni: la polizia cerca un possibile testimone chiave

Torna su
PisaToday è in caricamento