Morto l'operaio gravemente ustionato a marzo a Perignano

Il 46enne si è arreso all'ospedale Cisanello dopo 3 mesi di lotta contro le ferite riportate nell'incendio del 28 marzo

Non ce l'ha fatta Krzysztof Boguslaw Kurpan, l'operaio 46enne polacco residente a Ponsacco che la mattina dello scorso 28 marzo è rimasto coinvolto in un incendio presso il reparto verniciatura della ditta Orazzini, nell'area industriale di Perignano, in via Umbria.

Dopo tre mesi di lotta disperata con le gravi ustioni riportate in gran parte del corpo, è morto all'ospedale Cisanello, dove era stato trasportato fin da subito con l'elisoccorso. Le sue condizioni erano apparse subito gravissime. Purtroppo le cure mediche alla fine non sono bastate a salvarlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Adesso proseguiranno le indagini degli inquirenti sul caso. Una volta espletata l'autopsia si terrà il funerale nella sua cittadina di adozione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

Torna su
PisaToday è in caricamento