Movida in Piazza dei Cavalieri: all'incontro del Ctp 6 interviene Noi Adesso Pisa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Sono intervenuto alla seduta straordinaria del Consiglio Territoriale di Partecipazione 6 a seguito della proposta della consigliera di Noi Adesso Pisa Amelia Pozzi, che ho avuto modo di ringraziare pubblicamente, sulla "Vivibilità Piazza dei Cavalieri e dintorni, problematiche inerenti al degrado e alla sicurezza”

Sarei stato molto più contento che non si fosse aspettato 2 mesi per ritrovarci, in un luogo “protetto” e il consiglio fosse stato fatto all’aperto, sul sagrato della Chiesa dei Cavalieri stuprata ogni sera …così abbiamo dato l’idea di non essere abbastanza coraggiosi.

Sul tema a marzo 2016 ho fatto una interrogazione che ha trovato risposta a fine aprile da parte dell’assessore Sanzo coadiuvato dalla Polizia Municipale Isp. Tamburri che possiamo tutti leggere con le risposte che non avevo ancora reso pubbliche, con numeri, dati importanti e cose concrete:

  • La Soprintendenza non ha autorizzato cestini fissi nella Piazza dei Cavalieri, solo nelle zone adiacenti, Soprintendenza che non ha mandato rappresentanti alla serata

  • Quindi vengono posizionati 15 bidoncini con 3 ore di lavoro di un operatore ed un mezzo Costo giornaliero 150 € al giorno

  • I vigili, dobbiamo ringraziarli sempre e con lo ro tutte le forze dell’ordine e anche gli operatori ecologici, controllano e sanzionano per le loro sempre poche forze messe in campo, ma per le regole inerenti la vendita per asporto o di bevande in contenitori di vetro, la materia non è regolamentata: l'Ordinanza del Sindaco del 2006 né quella del Prefetto del 2012 non sono più in vigore …

  • Alla data della risposta gli uffici dovevano ancora procedere alla predisposizione della determina ed alla successiva istallazione “come gli anni passati” dei bagni chimici in piazza dei Cavalieri e zone limitrofe

  • il costo stimato per la raccolta del materiale riferito alla Piazza dei Cavalieri e zone limitrofe è pari a 1200 € al giorno

  • Quelli per il “lavaggio “ e la disinfezione dei luoghi usati come orinatoi nei dintorni della piazza a 280 € al giorno

  • Il giochino quindi ci costa almeno 1630 € al giorno …dalla data della interrogazione 4 mesi , 120 giorni , 195.600 €!!!!  Sarebbero 600 mila l’anno…..non ce li possiamo permettere Più del fantomatico “Bilancio Partecipato” che assegnerebbe ad ogni CTP 500mila €.

Cosa c’è da fare quindi …subito:

  • Trattare con la Soprintendenza, almeno alla pari, e dove si riscontrino atti contrari alla bene comune DENUNCIARE! Se no siamo sempre forti con i deboli e deboli con i forti... La Soprintendenzaun ente desueto che incide sulla vita nostra di tutti giorni impedendo così la tutela del beni che essa stessa dovrebbe tutelare... la Soprintendenza che se non ha soluzioni ...fa parte del problema

  • Trattare con le varie Università pisane per avere un concorso alle spese per le pulizie visto che le presenze in Piazza dei Cavalieri sono prevalentemente di studenti fuori sede

  • In Piazza dei Cavalieri ci devono essere cestoni, funzionali e funzionanti in grado di contenere i rifiuti … così come i bagni chimici …questo eviterebbe lo scempio e i relativi costi che non ci possiamo permettere

  • Educare all’uso dei “cestoni”….una volta per una campagna nella mia scuola, scrissi un cartello su ogni cestino “PROVA A FARE CENTRO” … a funzionato ..la fantasia al potere!

  • Poi reprimere, dando ai vigili più potere e più forza anche con mezzi di difesa più adeguati per reprimere atteggiamenti che non si come e non si sa il perché tutte le volte che li chiediamo passiamo da squadristi…questa è legittima difesa non so se è chiaro!

  • Rinnovare i vari regolamenti che giacciono nei cassetti comunali: sul rumore, sul commercio e sulla polizia urbana...

  • Fare ordinanze specifiche restrittive per a vendita per asporto o di bevande in contenitori di vetro…

  • I mezzi ci sono... tocca a chi governa metterli in campo…coraggio!

Torna su
PisaToday è in caricamento