Volterra, Museo Guarnacci: attivo il sistema di videosorveglianza

Grazie alla copertura di sicurezza sono stati rimossi i vetri di protezione dai reperti antichi

E' stato installato ed è operativo il sistema di videosorveglianza al Museo Etrusco Guarnacci di Volterra. La realizzazione, che copre otto sale espositive, ha permesso di liberare le urne dalla necessità di vetri a protezione degli antichi reperti. L'intervento, per cui sono stati stanziati 34mila euro, è stato sostenuto interamente da Altair Chimica, la storica azienda di Saline di Volterra, e ha permesso alla stessa di usufruire dell'Art Bonus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si tratta di agevolazioni importanti su cui vogliamo puntare - dichiara il sindaco Marco Buselli - per permettere di investire sulla tutela ed il recupero del patrimonio artistico e culturale della città. Ci auguriamo che anche altre aziende seguano l'esempio di Altair". In dirittura di arrivo anche i lavori che vedono impegnate la Sala Romana e quella che sarà dedicata ad ospitare l'opera simbolo di Volterra, l'Ombra della Sera. Il progetto Erasmus Plus, che vede fianco a fianco Camera dell'Artigianato di Stoccarda, Comune di Volterra, Fondazione, Gian e Villa Palagione, si avvia così verso la conclusione con ottimi risultati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana: 10 nuovi casi e 5 decessi

  • Il Giugno Pisano si farà: "Eventi simbolici per dare continuità alla tradizione"

  • Perde il controllo e si ribalta: il conducente esce prima che le fiamme distruggano l'auto

Torna su
PisaToday è in caricamento