Tumore al seno: la Lilt lancia la campagna 'Nastro Rosa' 2017 con visite gratuite

Sarà possibile prenotare un appuntamento da effettuarsi presso gli ambulatori di via Cesare Abba. Appello alla donazione dell'associazione per ampliare il servizio

Da sinistra il vicesindaco Ghezzi, la presidente Lilt Pisa dott.ssa Maricia Mancino e la dott.ssa Mojgan Azadegan della Direzione Aoup

Torna anche quest'anno, con una partecipazione sempre più ampia di enti ed associazioni, la campagna Nastro Rosa della Lilt (Lega Italiana Lotta ai Tumori) contro il tumore al seno. Sarà possibile a partire da domani, 12 ottobre, prenotare una visita senologica gratuita, utile sia per la diagnosi precoce che per sviluppare la cultura della prevenzione. Gli specialisti riceveranno presso l'ambulatorio Lilt in via Cesare Abba 3. Il numero da chiamare è lo 050.830684 (lunedì, martedì e giovedì dalle 15 alle 18; mercoledì dalle 9 alle 12).

Il tumore alla mammella rappresenta il 28% delle neoplasie femminili; è la più diffusa e letale. Al reparto di Senologia dell'Aoup si trattano oltre 1000 casi l'anno, 650 circa dei quali per nuova patologia. E' in crescita l'incidenza percentuale in tutte le fasce d'età, in particolare sono aumentati i tumori riscontrati sotto i 45 anni. Il dato nazionale registra un 41% di donne colpite sotto i 50.

Per questi motivi è quantomai importante l'opera della Lilt, che da un lato ringrazia i medici e le istituzioni sensibili al problema e dall'altro invita le realtà locali a contribuire con le donazioni, in modo da insistere con l'attività di screening gratuito. "Abbiamo risorse - ha spiegato in conferenza stampa la dott.ssa Maricia Mancino, presidente della sezione di Pisa - per coprire le 'ore medico' fino a fine ottobre. Grazie al sostegno ed alle iniziative di Rotary Pacinotti e Coldiretti andremo avanti fino a dicembre. Poi più imprese e realtà del territorio parteciperanno, più potremo continuare". Le visite saranno cadenzate in giornate variabili durante la settimana, a seconda della disponibilità dei medici.

"La medicina è sempre più di genere e personalizzata - ha detto la dott.ssa Mojgan Azadegan della Direzione Aoup - e questo è un caso emblematico: si tratta di un impegno organizzativo in funzione del paziente e del suo benessere. In questo senso si sviluppa anche il percorso codificato del supporto psicologico, che sarà definito a breve, entro circa una settimana". Si tratta del servizio di Psicoterapia Interpersonale (IPT) presso la U.O. di Radioterapia diretta dalla prof.ssa Fabiola Paiar. Il servizio sarà attivato grazie alla collaborazione tra la U.O. di Radioterapia e gli specialisti della Clinica Psichiatrica della Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana. Questo percorso permetterà di offrire alle pazienti con patologie oncologiche dell'apparato riproduttivo un supporto multidisciplinare integrato, che si affiancherà all'ambulatorio specialistico di Psichiatria/Psicoterapia già da tempo attivo presso la Senologia diretta dalla Dott.ssa Manuela Roncella.

"Come detto - ha concluso la dott.ssa Azadegan - si tratta di avere percorsi ad hoc che si prendano cura della paziente in un momento difficile della sua vita. Il messaggio è anche questo: dal tumore si può guarire, con la giusta attenzione".

A testimoniare la vicinanza dell'amministrazione alla campagna è stato il vicesindaco Paolo Ghezzi, che ha annunciato anche l'illuminazione in rosa delle Logge di Banchi: "E' importante prendere piena consapevolezza del valore della prevenzione, aspetto che ancora purtroppo non è diffuso come dovrebbe. Questa campagna è importante non solo per il grande valore di servizio offerto, ma per il suo contenuto soprattutto umano. Trovo giusto infatti concentrare le risorse nell'offrire più 'ore medico' possibili. Con il Comune simbolicamente illumineremo di rosa la facciata comunale, in alcune date da decidere, per dare risalto all'iniziativa".

Hanno partecipato alla conferenza a Palazzo Gambacorti il dottor Giuseppe Figlini presidente dell'Ordine dei Medici Pisa, il dottor Pierangelo Fabrini, la dott.ssa Valeria Camilleri in rappresentanza della dott.ssa Manuela Roncella U.O. Senologia Aoup, il dottor Mario Miniati dirigente medico di Psichiatria Aoup, il dottor Francesco Pasqualetti della U. O. della radioterapia, la dott.ssa Carolina Marini responsabile Radiodiagnostica senologia e Liana Martinelli, vicepresidente dell'Associazione Senologica Internazionale; quest'ultima presta la propria attività presso il Centro Senologico pisano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

Torna su
PisaToday è in caricamento