San Marco, una fiaccolata per la sicurezza: "Il pericolo è che i cittadini si facciano giustizia da soli"

L'iniziativa, prevista per lunedì 13 febbraio, è stata lanciata a seguito dei recenti episodi di cronaca che sono accaduti nel quartiere

Il gruppo di Noi Adesso Pisa

Una fiaccolata per chiedere maggiore sicurezza e interventi più incisivi di contrasto all''illegalità. E' l'iniziativa lanciata per lunedì 13 febbraio da Noi Adesso Pisa nel quartiere di San Marco. "L'appuntamento - afferma il coordinatore di Nap, Leonardo Sbrana - è alle 19.15 in via dell'Omodarme. Si tratta di un'iniziativa che abbiamo pensato a seguito di quanto accaduto recentemente nel quartiere con l'aggressione ad una coppia al loro rientro a casa da parte di alcuni malviventi. Un'aggressione brutale che, oltre ai danni fisici e materiali, lascia anche e soprattutto conseguenze di natura psicologica. Con questa manifestazione vogliamo portare il nostro sostegno alla famiglia e all'intero quartiere".

Quello della sicurezza è sempre stato uno dei temi più sentiti da Noi Adesso Pisa. "Già in passato - continua Sbrana - abbiamo fatto alcune iniziative simili, tra cui una fiaccolata per chiedere che venisse installata l'illuminazione pubblica in via Ponticelli. Intervento in seguito realizzato anche grazie a quell'iniziativa". L'obiettivo, anche in questo caso, è quello di chiedere maggiore attenzione per la sicurezza dei cittadini. "La gente non ne può più. Il pericolo - afferma ancora Sbrana - è che accada anche a Pisa quello che è successo a Vasto, cioè che i cittadini inizino a farsi giustizia da soli. Una cosa che è chiaramente inaccettabile, ma che potrebbe capitare perchè i cittadini si sentono abbandonati".

Ed è anche in questa direzione che intende andare l'iniziativa lanciata da Nap. "Vogliamo - spiega la portavoce Alessandra Orlanza - far sentire la nostra vicinanza e la nostra solidarietà ad una famiglia che è stata aggredita mentre si trovava a casa, in quello che dovrebbe essere il luogo per ognuno di noi più sicuro. Non è il solo episodio accaduto nel quartiere recentemente. Basti pensare alla rapina avvenuta in una tabaccheria un paio di settimane fa, tutto questo mentre il titolare era ancora al lavoro insieme alla moglie. L'obiettivo è insomma anche quello di recuperare quel senso di comunità e solidarietà necessario per sentirsi tutti più sicuri. Ovviamente invitiamo alla fiaccolata anche le istituzioni cittadine, ed in particolare sindaco, prefetto e questore".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

  • 'L'Amica geniale' saluta Pisa: terminate le riprese della fiction Rai

Torna su
PisaToday è in caricamento