homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Ospedale di Cisanello: si festeggia Ferragosto con 9 trapianti di fegato

Una vera e propria maratona della solidarietà quella predisposta dall'Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana: medici e infermieri si sono messi al servizio dei malati

Un intervento chirurgico

Nove trapianti di fegato consecutivi, eseguiti tutti nella settimana a ridosso di Ferragosto, tradizionale periodo in cui tutta l’Italia si ferma. E invece il Centro Trapianti di Fegato dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana diretto dal professor Franco Filipponi si è sottoposto ad una intensa attività operatoria che ha impegnato senza tregua chirurghi, anestesisti ed infermieri.

Un vero e proprio “stress test” per le strutture ed il sistema organizzativo del centro pisano, reso possibile grazie al gesto di assoluta solidarietà sociale ed umana che è la donazione d’organo. Chi opera in campo trapiantologico ha infatti un dovere etico supplementare verso i malati e cioè adoperarsi affinché essi possano ricevere, una volta disponibile, l’unica terapia salvavita per la loro malattia: l’organo del proprio donatore, non esistendo per loro altra alternativa. Così, grazie alla disponibilità degli organi e delle equipe chirurgiche, è stato possibile eseguire ben 9 trapianti di fegato consecutivi, alcuni dei quali di estrema complessità tecnica ed elevatissima intensità assistenziale, in altrettanti pazienti provenienti dalla Toscana e da varie altre regioni del Sud e Nord Italia.

Il Centro Trapianti di Fegato dell’Aoup è l’unico in Toscana e, fin dalla sua attivazione nel 1996, è stabilmente collocato ai vertici europei per numerosità di trapianti eseguiti (ad oggi sono quasi 1300 i trapianti di fegato eseguiti a Cisanello), risultati conseguiti e produzione scientifica di livello internazionale. Esso, sotto l’egida della Regione Toscana e della Comunità Europea, è oggi anche attivo come centro di riferimento per la formazione del personale medico ed infermieristico di Equador ed Egitto per l’attivazione e lo sviluppo dei trapianti epatici presso tali Paesi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Sport

      Ac Pisa 1909: il sindaco chiama Britaly e Equitativa per chiudere la trattativa

    • Cronaca

      Terremoto: in funzione i campi della Protezione Civile toscana

    • Cronaca

      Ponte della Vittoria: furto e danneggiamenti al furgone dello street food

    • Cronaca

      Montopoli Valdarno: ubriaco ferisce la moglie con un coltello

    I più letti della settimana

    • Viale Gramsci, lite sfocia in rissa: coinvolte 30 persone

    • Pontedera, malore al supermercato Panorama: muore 51enne

    • Terremoto, serve sangue: il Centro trasfusionale di Cisanello aperto con orario continuato

    • Terremoto nel Centro Italia: a Pisa parte la raccolta di alimenti

    • Pontedera, fuori strada con l'auto: è morto Luigi Doni

    • Sicurezza, controlli della Polizia: denunciato un 20enne per atti osceni

    Torna su
    PisaToday è in caricamento