Autobus a Volterra: nuova corsa festiva mattutina da periferie al centro

Sarà reinserita la corsa per il mese di agosto, tre volte a settimana, per collegare Villamagna a Volterra, corsa che finora era stata sospesa

Novità in arrivo per il trasporto pubblico urbano a Volterra. Dall’1 luglio sarà istituita una nuova corsa mattutina festiva che permetterà alle periferie di raggiungere il centro e l’ospedale (dalle 10.30 alle 13.00, attivo anche nei giorni 6 gennaio, Pasquetta, 25 aprile, 2 giugno, 1 novembre, 8 e 26 dicembre, mentre non si svolgerà a Capodanno, Natale, Pasqua, 1 maggio, 15 agosto). Contemporaneamente sarà reinserita la corsa per il mese di agosto, tre volte a settimana, per collegare Villamagna a Volterra, corsa che finora era stata sospesa.

"Ringrazio il consigliere con delega al Trasporto Pubblico Locale Erika Pescucci - dichiara il sindaco Marco Buselli - che sta continuando a ridisegnare con attenzione, assieme a Ctt, la rete dei trasporti. Si tratta di un settore strategico che può ulteriormente avvicinare la popolazione dei territori limitrofi ai servizi che la città di Volterra offre, dall'Ospedale alle scuole di ogni ordine e grado, agli Uffici pubblici, nonchè permettere di garantire servizi anche nelle zone più fragili e periferiche".

Soddisfatto il presidente di Ctt Nord Andrea Zavanella: "Grazie ad un intelligente razionalizzazione proposta dal Comune di Volterra, si riuscirà ad utilizzare le stesse risorse per fornire un servizio che speriamo sia più utile e quindi più utilizzato dai cittadini del territorio. E’ un esempio virtuoso dell’applicazione del nuovo contratto ponte per ridefinire il servizio secondo le mutate esigenze dei nostri utenti".

L’attuale corsa (BE501), da Volterra a Villamagna e viceversa, percorre un tragitto molto più lungo per coprire la zona di Malarampa, la quale dopo opportuna verifica, è risultata essere priva di utenza nel periodo di chiusura scolastica. Dopo attenta verifica anche da parte dell’attuale gestore del trasporto pubblico locale è emerso un risparmio di 2.200 km all’anno, da poter reinvestire su altre esigenze come appunto la corsa nel periodo di agosto e quella del trasporto urbano. Dall’1 luglio quindi la corsa Volterra-Villamagna cesserà di percorrere Malarampa fino all’incirca a metà settembre, data di inizio del nuovo anno scolastico.

"Da un po’ di tempo stavamo pensando all’introduzione di una corsa per la mattina della domenica - spiega il consigliere delegato al tpl Erika Pescucci - attualmente non presente, per permettere ai cittadini delle periferie, sia di raggiungere il centro città ma anche l’ospedale nella tarda mattinata, così da venire incontro anche a tutte quelle persone bisognose di assistere i propri cari nell’ora di pranzo. Come è noto qualsiasi corsa aggiuntiva ha bisogno di copertura economica e una corsa ex novo comporta l’impiego di cospicue risorse. Con questa 'revisione' invece, siamo riusciti ad ottimizzare il servizio senza produrre tagli di alcun tipo, anzi reinvestendo laddove si presentavano lacune".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pisa usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e sovraffollamento, nuova ordinanza: positivi inviati in albergo

  • Spiagge di ghiaia a Marina, alga tossica 6 volte oltre i limiti: "Fate attenzione"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più e zero decessi nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus in Toscana, 9 casi in più: a Pisa giornata da zero nuovi contagi

  • Coronavirus in Toscana: 19 nuovi casi, ultimo paziente in terapia intensiva

Torna su
PisaToday è in caricamento