Shoah, consigliere comunale resta seduto nel minuto di silenzio: è bagarre

E' quanto avvenuto in apertura della seduta di oggi, 29 gennaio. L'assemblea è stata sospesa dopo che le opposizioni hanno abbandonato l'aula in segno di protesta: "Ora si prendano provvedimenti"

Il consigliere leghista Manuel Laurora

Un minuto di silenzio in ricordo delle vittime dell’olocausto. Tutti i consiglieri, di maggioranza ed opposizione, si alzano in piedi. Tutti tranne uno: Manuel Laurora, eletto come indipendente nelle liste della Lega. E’ quanto accaduto in apertura del consiglio comunale di Pisa di oggi, 29 gennaio. Un gesto che certamente farà discutere e che nell'immediato ha provocato le polemiche con le opposizioni che hanno deciso di abbandonare l'aula in segno di protesta. La seduta è stata quindi momentaneamente sospesa.

"Il consigliere della Lega Laurora - attacca il consigliere di Diritti in Comune Ciccio Auletta - non si alza in piedi durante il minuto di silenzio per la giornata della Memoria. Sindaco e presidente del consiglio comunale rimangono in silenzio. Come opposizioni abbandoniamo l'aula". Sulla stessa linea il gruppo consiliare del PD. "Durante il minuto di silenzio per la Shoah, il consigliere Laurora rimane seduto, totalmente incurante e ignaro di qualsiasi concetto di decoro. Cosa più sconcertante, né il presidente del consiglio comunale, né il sindaco, né alcun altro membro della Giunta ha ripreso il consigliere per il suo comportamento".

Il rientro in aula

Al rientro in aula Laurora ha tentato di scusarsi. "Volevo sinceramente scusarmi per il mio atteggiamento. Anche per me la Shoah è una pagina terribile della storia dell’umanità che non deve ripetersi mai più. Mai avrei voluto che il mio atteggiamento suscitasse interpretazioni diverse dal mio pensiero che è quello di tutti voi".

All'intervento del consigliere è seguito quello del sindaco Conti che, dopo aver bollato quanto accaduto come un "incidente", ha invitato il consigliere leghista ad abbandonare l'aula, di fatto 'espellendolo' dall'assemblea per il suo "comportamento altamente lesivo della dignità dell'istituzione" . "Quanto accaduto oggi - ha detto Conti - non si deve ripetere mai più. E’ un grave incidente ma credo che possiamo prender atto delle scuse del consigliere. Credo che Laurora debba comunque allontanarsi dall’aula, almeno per la giornata di oggi".

Le opposizioni: "Si prendano provvedimenti"

Hanno poi preso parola i vari capigruppo, con i consiglieri di opposizione che hanno invitato il sindaco e la Lega a prendere provvedimenti nei confronti di Laurora. "Un episodio come quello di oggi - ha affermato Giuliano Pizzanelli, capogruppo del PD - che definire grave è dir poco, in quest’aula mai si era verificato. È un gesto incompatibile con un'assemblea democratica. Per me le scuse di Laurora non hanno alcun valore. La Lega deva valutare il comportamento del suo consigliere".

Sulla stessa linea Antonio Veronese, capogruppo di Patto Civico. "In questi sei mesi ho assistito a tanti scontri politici. Ma questo episodio è gravissimo. Invito perciò la Lega e il sindaco a prendere provvedimenti disciplinari nei confronti del loro consigliere". Il capogruppo del M5S, Gabriele Amore, ha invece sottolineato come "un atteggiamento del genere, per di più così strafottente, non può essere interpretato come una svista". 

"Con questo gesto - ha affermato il capogruppo di Diritti in Comune, Ciccio Auletta - si è dato uno schiaffo alla storia e a milioni di persone che hanno perso la vita nei campi di sterminio. Ora tocca alla maggioranza assumere le decisioni necessarie. Mi auguro che questa persona non sieda mai più in quest’aula".

Il capogruppo di Forza Italia, Riccardo Buscemi. "Quando accadono certi episodi si rischia di vanificare i faticosi sforzi per mantere viva la memoria su fatti che hanno toccato tutto il mondo, anche la nostra città. Sono molto rattristato ed arrabbiato per quello che è successo". Alessandro Bargagna, capogruppo della Lega: "Il gesto compiuto da Laurora non rispetta lo spirito della Lega. Ci dissociamo da quanto accaduto".

Laurora alcuni mesi fa era già finito al centro delle polemiche dopo aver pubblicato un post nel quale denunciava scandalizzato un bacio tra due uomini in piazza XX Settembre, sotto al palazzo comunale.

.

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Falsi amici a tavola: 7 alimenti che non fanno dimagrire

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Stop al fumo: trucchi e consigli per riuscire a dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Tirrenia, malore mentre è in mare: muore 81enne

  • Via Sesia: fiamme in un appartamento

  • Si sente male sul patino a Marina di Vecchiano: muore 49enne

  • Rischia la paralisi dopo un tuffo: 16enne ricoverato a Cisanello

  • Santa Maria a Monte, con la bici contro un'auto: morto

  • Pioggia e temporali in Toscana: scatta l'allerta

Torna su
PisaToday è in caricamento