Shoah, consigliere comunale resta seduto nel minuto di silenzio: è bagarre

E' quanto avvenuto in apertura della seduta di oggi, 29 gennaio. L'assemblea è stata sospesa dopo che le opposizioni hanno abbandonato l'aula in segno di protesta: "Ora si prendano provvedimenti"

Il consigliere leghista Manuel Laurora

Un minuto di silenzio in ricordo delle vittime dell’olocausto. Tutti i consiglieri, di maggioranza ed opposizione, si alzano in piedi. Tutti tranne uno: Manuel Laurora, eletto come indipendente nelle liste della Lega. E’ quanto accaduto in apertura del consiglio comunale di Pisa di oggi, 29 gennaio. Un gesto che certamente farà discutere e che nell'immediato ha provocato le polemiche con le opposizioni che hanno deciso di abbandonare l'aula in segno di protesta. La seduta è stata quindi momentaneamente sospesa.

"Il consigliere della Lega Laurora - attacca il consigliere di Diritti in Comune Ciccio Auletta - non si alza in piedi durante il minuto di silenzio per la giornata della Memoria. Sindaco e presidente del consiglio comunale rimangono in silenzio. Come opposizioni abbandoniamo l'aula". Sulla stessa linea il gruppo consiliare del PD. "Durante il minuto di silenzio per la Shoah, il consigliere Laurora rimane seduto, totalmente incurante e ignaro di qualsiasi concetto di decoro. Cosa più sconcertante, né il presidente del consiglio comunale, né il sindaco, né alcun altro membro della Giunta ha ripreso il consigliere per il suo comportamento".

Il rientro in aula

Al rientro in aula Laurora ha tentato di scusarsi. "Volevo sinceramente scusarmi per il mio atteggiamento. Anche per me la Shoah è una pagina terribile della storia dell’umanità che non deve ripetersi mai più. Mai avrei voluto che il mio atteggiamento suscitasse interpretazioni diverse dal mio pensiero che è quello di tutti voi".

All'intervento del consigliere è seguito quello del sindaco Conti che, dopo aver bollato quanto accaduto come un "incidente", ha invitato il consigliere leghista ad abbandonare l'aula, di fatto 'espellendolo' dall'assemblea per il suo "comportamento altamente lesivo della dignità dell'istituzione" . "Quanto accaduto oggi - ha detto Conti - non si deve ripetere mai più. E’ un grave incidente ma credo che possiamo prender atto delle scuse del consigliere. Credo che Laurora debba comunque allontanarsi dall’aula, almeno per la giornata di oggi".

Le opposizioni: "Si prendano provvedimenti"

Hanno poi preso parola i vari capigruppo, con i consiglieri di opposizione che hanno invitato il sindaco e la Lega a prendere provvedimenti nei confronti di Laurora. "Un episodio come quello di oggi - ha affermato Giuliano Pizzanelli, capogruppo del PD - che definire grave è dir poco, in quest’aula mai si era verificato. È un gesto incompatibile con un'assemblea democratica. Per me le scuse di Laurora non hanno alcun valore. La Lega deva valutare il comportamento del suo consigliere".

Sulla stessa linea Antonio Veronese, capogruppo di Patto Civico. "In questi sei mesi ho assistito a tanti scontri politici. Ma questo episodio è gravissimo. Invito perciò la Lega e il sindaco a prendere provvedimenti disciplinari nei confronti del loro consigliere". Il capogruppo del M5S, Gabriele Amore, ha invece sottolineato come "un atteggiamento del genere, per di più così strafottente, non può essere interpretato come una svista". 

"Con questo gesto - ha affermato il capogruppo di Diritti in Comune, Ciccio Auletta - si è dato uno schiaffo alla storia e a milioni di persone che hanno perso la vita nei campi di sterminio. Ora tocca alla maggioranza assumere le decisioni necessarie. Mi auguro che questa persona non sieda mai più in quest’aula".

Il capogruppo di Forza Italia, Riccardo Buscemi. "Quando accadono certi episodi si rischia di vanificare i faticosi sforzi per mantere viva la memoria su fatti che hanno toccato tutto il mondo, anche la nostra città. Sono molto rattristato ed arrabbiato per quello che è successo". Alessandro Bargagna, capogruppo della Lega: "Il gesto compiuto da Laurora non rispetta lo spirito della Lega. Ci dissociamo da quanto accaduto".

Laurora alcuni mesi fa era già finito al centro delle polemiche dopo aver pubblicato un post nel quale denunciava scandalizzato un bacio tra due uomini in piazza XX Settembre, sotto al palazzo comunale.

.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (41)

  • Questo è quello che succede quando i genitori non ti prendono abbastanza a schiaffi da bambino.

  • Ma di questa che definisce il minuto di silenzio "pantomima" cosa ne facciamo???

    • Ciccio, il minuto di silenzio è una pantomima che ad altro non serve che a sottolineare il politically correct, trend di questa amministrazione leghista.

      • Ciccio ci chiami tuo fratello

        • "questa" ci chiami tua sorella

  • è una follia ,mi spiace che accadono questi episodi dimostrazione dettata dell'ignoranza cultura ,evidentemente certi valori non sono stati trasmessi, dettate dalla paura del diversità, e da persone morte per difendere la nostra nazione ,e se siamo qui è grazie a loro. Il senso della gratitudine quella profonda manca a questa persona, arida e vuota, consiglio uno psicologo

  • Un imbecille totale. Probabilmente la sua cultura si ferma alla gazzetta...

  • Io gli farei un tatuaggio sul braccio con la data e l’ora, così quando gli chiederanno cosa è, si ricorderà “ah già, è il momento in cui ho smesso di essere un essere umano e sono diventato animale”

  • Questo è il basso livello della lega e di questa giunta: un bimbetto che non ha nemmeno il coraggio delle sue azioni, che dentro nel cuore è un fascistello razzista e poi non ha il coraggio delle sue azioni. Perdoniamolo, guardate che faccia ha. Uno così è già stato punito dalla vita.

  • Ha sbagliato è vero perché il rispetto non andava fatto mancare . Ma pensare che il popolo cambi idea per questo è come pensare che se c’è un solo cesso sulla seawatch3 salta il governo. Per me è un genio. Sapeva cosa sarebbe successo. Voleva far vedere di cosa si occupa la sinistra: tutto eccetto i problemi degli italiani

    • Boia se lui è un genio allora siamo davvero del gatto!

  • Fascisti=zaini di merda

  • o era stanco o si sente protetto...

  • Che quest'essere abbia dei problemi è oramai cosa assodata, ma che si curi, se cura esiste.

  • Il minuto di silenzio è un fatto privato, soprattutto un gesto intimo e di amore. E se non si prova un sentimento, nessuno può obbligare ad emozionarsi. Bene ha fatto Manuel Laurora a restare seduto, malissimo a scusarsi. Tenere il punto è un fatto importante. Posso avere rispetto per le vittime ma non condividere il minuto di silenzio. L'ipocrisia di Alessandro Gennai che finge di commuoversi e indignarsi criticando il gesto , e' la pagina più patetica dell'epoca leghista a Pisa. Conti, invece di fare il cattocomunista di ritorno , dovrebbe indignarsi per la vergogna di Buscemi che non ha mai dichiarato i suoi redditi ai cittadini che lo stanno lautamente mantenendo. Gennai pianga per questo, non per le bischerate ipocrite da pantomima.

  • È chiaramente un demente. Finora invisibile, ora ben identificato.

  • Avatar anonimo di Luca
    Luca

    Non voler commemorare una cosa e' una opinione perfettamente lecita in democrazia. Ma qua siamo al fascismo di sinistra. Purtroppo la gente e' talmente stupida che non e' in grado di capirlo

    • condivido, ma se fosse stato furbo, sapendo della cosa in programma, bastava non andare quel giorno, sarebbe stata una sua decisione privata, così è stata invece una gratuita, inutile, insensata provocazione che gli costerà cara...

      • Non sta scritto da nessuna parte che bisogna per forza aderire al minuto di silenzio. Il rispetto per i morti e' una cosa, il minuto di silenzio è un'altra. Nessun dubbio che Laurora rispetti le vittime, ma a ciò non consegue l'obbligo del silenzio. Questa Lega e' indulgente con l'assessore Buscemi che si ostina a non dichiarare i suoi redditi alla cittadinanza come hanno fatto tutti gli altri assessori, e fa il cane con Laurora che semplicemente resta seduto davanti alla pantomima del minuto di silenzio. Ancora più contenta di aver votato Laurora ma non Michele Conti.

      • Avatar anonimo di Luca
        Luca

        Non voler commemorare qualcosa e' una scelta che uno può far anche in pubblico. Solo perche' l'italia e' piena di bigotti ignoranti non e' detto che bisogna nascondere le idee non il linea con la massa di ignoranti che si muovono con metodo fascista.

  • Farebbe meglio a tornarsene a casa. Anzi, a scuola.

  • Buttatelo fuori, altro che scuse o "incidenti". Vergogna.

  • Onestamente non trovo giusto il giorno della memoria e nessuno ricorda le foibe e le vittime del comunismo ;tuttavia Laurora ha una carica istituzionale quindi dovrebbe vergognarsi

    • Avatar anonimo di Luca
      Luca

      Gli ebrei hanno i soldi e con i soldi ci fai il marketing. Purtroppo e' pieno di polli ignoranti al mondo

    • Ecco un altro caprone ignorante. La commemorazione per le vittime delle foibe esiste da diversi anni in italia, si chiama giorno del ricordo ed è il 10 febbraio. Detto questo, non c'è bisogno di fare puerili accuse contro questo o quello. Quel consigliere comunale è un coxxione, un vigliacchetto insomma, buono a fare questi spettacolini solo all'interno delle 4 mura.

    • No, c'è anche il giorno per ricordare le foibe. Anzi, il 27 gennaio dovrebbe essere poi un giorno per ricordare accanto alla Shoah, anno dopo anno, un genocidio o sterminio tra quelli purtroppo dimenticati.

  • Semplice si rimanda a scuola partendo dalla prima elementare

  • Il rispetto è rispetto ha sbagliato. A casa vale sia per la destra che per la sinistra

    • Il rispetto e' una conquista.

      • Avatar anonimo di Luca
        Luca

        Allora comincia te a rispettare le idee altrui. Non si impone il rispetto solo alle proprie idee

    • Avatar anonimo di Luca
      Luca

      Il rispetto non si impone

  • No, poi loro no sono fascisti... nooo

  • hanno la maggioranza.... magari la prossima volta i votanti cerchino di capire chi votano prima....

    • Quindi via alle Leggi raziali?

      • no macché, però ora c è da rimboccarsi le maniche per smontarli

  • Sono frutto dell'espressione di voto di noi pisani. Meritiamo ciò che votiamo, e siamo tutti un pò Manuel Laurora. Tristezza.

  • Auletta e Danti ultimo baluardo contro il fascisquadrismo che sta invadendo l'Europa......grazie compagni!

    • Ahahahahaha buona questa!

  • Se leggete il suo CV sul sito del comune si spiega tutto, mi era sfuggito.......poverannoi!

  • Pecca senza dubbio di mancanza di originalità. Poi scusate...ma uno con quella faccia vi stupisce?

  • Omofobo, antisemita... Roba già vista. Niente di nuovo.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Porta a Mare, incendio in casa: soccorsa una donna

  • Politica

    Elezioni, domenica alle urne: la diretta della giornata di voto

  • Incidenti stradali

    Auto sfonda la vetrata del bar Lilli: "Siamo disperati, poteva esserci una strage"

  • Cronaca

    Rubano casseforti dalla banca ma vengono inseguiti: furto sventato

I più letti della settimana

  • Muore dopo essere caduta dalla finestra: probabile suicidio a Pontedera

  • Auto sfonda la vetrata del bar Lilli: "Siamo disperati, poteva esserci una strage"

  • Via Aurelia: sbanda e si schianta contro la vetrata del bar

  • Lutto nel mondo della sanità: muore infermiere dell'Aoup

  • Cinque ristoranti dove mangiare carne a Pisa

  • Dermatite atopica: visite gratuite al Santa Chiara

Torna su
PisaToday è in caricamento