Prostituzione, arriva l'ordinanza: multe salate per i "clienti"

Il sindaco Filippeschi ha firmato il documento con il quale si contrasta il sesso a pagamento nella stagione estiva, momento particolarmente caldo, in cui il fenomeno cresce

Ordinanza contro la prostituzione emanata a Pisa, dal sindaco Marco Filippeschi, e subito operativa per prevenire un fenomeno che si intensifica in particolar modo nella stagione estiva. Multe in vista dal 1° giugno 2012 al 30 settembre 2012.

"Su tutto il territorio comunale, nella pubblica via e su tutte le aree soggette a pubblico passaggio con particolare riferimento alla SS1 “Aurelia”- si legge nel testo della disposizione - è vietato a chiunque contrattare, concordare prestazioni sessuali a pagamento, ovvero intrattenersi, anche dichiaratamente solo per chiedere informazioni, con soggetti che esercitano l’attività di meretricio su strada o che per l’atteggiamento, ovvero per l’abbigliamento, ovvero per le modalità comportamentali manifestano comunque l’intenzione di esercitare l’attività consistente in prestazioni sessuali".

Per violare l'ordinanza basta fermare il veicolo nei pressi di prostitute oppure farle salire in auto, con la precisa intenzione di usufruire del "servizio".

Ma anche le prostitute entrano nei soggetti perseguibili. "E’ fatto altresì divieto - si legge ancora nell'ordinanza - assumere atteggiamenti, modalità comportamentali, indossare  abbigliamenti che manifestino inequivocabilmente l’intenzione di adescare o esercitare l’attività di meretricio e tali da offendere la pubblica decenza e il decoro della città".

In caso di violazione delle regole, oltre all'applicazione di eventuali sanzioni penali o amministrative, previste anche dal Codice della Strada, si dovrà versare una somma di 300 euro.

Insomma i clienti è meglio che prendano davvero le distanze dalle vie del sesso a pagamento, se non si vogliono ritrovare a dover pagare multe salate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Residente a Pisa in quarantena: è entrato in contatto con l'uomo positivo a Pescia

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

Torna su
PisaToday è in caricamento