'Con maschera e boccaglio in Cavalieri': nuova protesta contro le ordinanze antidegrado

L'appuntamento, lanciato dalle associazioni studentesche, sabato sera: "Nei prossimi giorni inizieremo con le lezioni in piazza". Una quindicina i professori che avrebbero dato la loro disponibilità

Una scorsa manifestazione contro le ordinanze antidegrado

Una protesta itinerante che partirà intorno alle 22 da piazza XX Settembre, sotto la sede del Comune, e che, dopo aver attraversato il centro storico, si concluderà in piazza dei Cavalieri "per riappropriarci della nostra città". E' la nuova iniziativa contro le ordinanze antidegrado emanate dal sindaco Conti che andrà in scena domani sera, sabato 8 dicembre, a Pisa. Ad organizzare l'appuntamento, dal titolo 'Con maschera e boccaglio in Cavalieri', la Rete degli Studenti Medi e l'Unione degli Universitari di Pisa.

"La protesta - spiega Andrea Aretini, coordinatore provinciale della Rete degli Studenti Medi - nasce come risposta alle affermazioni del deputato Ziello che in qualche modo aveva 'minacciato' contro di noi l'utilizzo delle idropulitirci. Per questo, per non farci trovare impreparati, porteremo maschera e boccaglio. Il via alla manifestazione sarà alle 22 sotto il Comune, dove inizieremo a scaldarci grazie alle musiche di due gruppi che ci accompagneranno per tutta la serata, i Plateìa e i I Suonatori di Citofoni. Successivamente ci sposteremo in un concerto itinerante che toccherà le piazze del centro di Pisa per arrivare in Cavalieri. Violando tutti insieme le ordinanze del sindaco dimostreremo che sedersi per terra o su un gradino, e più in generale vivere la propria città non è simbolo di degrado, ma che può essere un'occasione di confronto e di costruzione di cultura".

Nuova 'sfida' ai divieti: "Lezioni in piazza contro l'ordinanza antidegrado"

Quello di sabato sera sarà però solo il primo di una serie di appuntamenti organizzati dagli studenti nel mese di dicembre. "Nei prossimi giorni - continua Aretini - inizieremo con le lezioni in piazza. Stiamo mettendo a punto gli ultimi dettagli poi annunceremo anche i nomi dei docenti, circa una quindicina tra professori universitari e delle scuole superiori, che hanno aderito all'appello. Vorremmo fare almeno due lezioni in piazza entro la fine dell'anno. Le location di queste saranno ovviamente le piazze del centro storico, in particolare piazza XX Settembre, piazza delle Vettovaglie e piazza dei Cavalieri".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • Quinta volta che lo cancellate e io scrivo ancora. Pisatoday ci comunica piena di gioia che gli studenti sono stati felici di uscire da scuola ( ma va??) e bivaccare a suon di musica insieme a quel parassita statale di Danti che noi facciamo mangiare con le nostre tasse. Al di là del fatto che ieri fosse giornata di festa, queste cose le hanno fatte anche in giorni di scuola.Per fortuna esistono professori perbene e studenti seri che le lezioni le fanno in classe come è doveroso fare. Danti è la macchietta di Pisa, la barzelletta sporca durante una cena. E' davvero triste constatare che questo tizio, ai suoi studenti, non ha argomenti culturali da trasmettere e invece di dimettersi si è messo a fare il clown. Ora vediamo se la redazione, apertamente schierata col menestrello Danti, ha l'onesta' intellettuale di pubblicare il mio commento.

  • Qualcuno puo' spiegarmi perche' gli studenti che fanno dimostrazioni sono briai , e drogati??

  • G io resto a casa

  • una volta in città nelle aree a verde c'era il cartello "vietato calpestare", se vai al giardino scotto usato da molti bambini è vietato giocare a pallone o andare in bicicletta.... ho come l'impressione che queste manifestazioni siano strumentali e servano solo a garantirsi il " cazzeggio" serale a spese della collettività (sorveglianza, pulizia, ecc..)

  • Ok questa pagina è popolata solo da troll. Senza neanche l'intelligenza di un robot. Quando hanno scritto il programma che alimenta i vostri scritti hanno limitato l'input inserendo solo vocaboli,fraseologia e concetti della destra rancorosa x aver perso la guerra. Che pena.

    • Mi sembra proprio che tu ti esprimi come un troll

  • ma andate a lavora poveracci

  • Tutti pronti gli studenti quando c' e' da fare casino

  • Spero siano lezioni di civiltà

  • Tenessero il boccaio in bocca= meno ubriachi,meno vetri rotti e piscio al vento. Che siano lezioni costruttive però, non fomentazione della folla, almeno quello che non hanno fatto perdendo il tempo in manifestazioni lo recuperano facendolo in p.zza. IO NON CI SARO'

  • Che bello pulizia di Natale forza Vigili arrestate tutti quanti e sbatteteli in gabbia

    • Sei così stupido da non capire la differenza tra violare una ordinanza e commettere un reato. Quando parcheggi male e ti fanno la multa mica ti mettono in galera. Anche se a te ti ci vorrebbe

      • Ciao G, a quanto pare dare dello stupido agli altri è una mania,ma forse non sai che in caso ci sia una continua e ripetuta violazione di un ordinanza per legge ti portano in prigione con anche una bella multa da pagare.Nel articolo si specifica che gruppi di persone coordinate vanno di loro iniziativa a commettere una violazione,se leggi l'articolo dice anche che si stanno organizzando per fare attività scolastiche in luoghi pubblici non autorizzati e con un ordinanza in atto quindi per legge queste persone se corte sul fatto non vengano multate ma portate in questura e a seconda della gravita dei fatti vengano portate in carcere in attesa di una risposta di un Giudice. Ti vorrei ricordare che anche attuare scioperi, manifestazioni, cortei o attività di gruppo senza regolare autorizzazione da parte dei vari enti è illegale e perseguibile di legge. Quindi per il tuo commento non commento neanche non ne vale la pena ma per articolo scritto qui sopra chi vorrà partecipare a queste bravate sappiate a cosa vi potrebbe succedere poi sono fatti vostri, tanto non solo non serve a niente ma il comune non vi guarderà neanche, ci sono modi più corretti e molto più visibili cui il Sindaco e la giunta potrebbe anche far cambiare idea o far modificare l'attuale ordinanza.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Vicopisano: perde il controllo dell'auto e finisce contro una farmacia

  • Cronaca

    Pontedera: in centinaia in piazza contro CasaPound

  • Incidenti stradali

    Incidente stradale a San Miniato: scontro tra due auto e uno scooter

  • Cronaca

    Disperso in Arno: dopo tre giorni le ricerche non hanno dato alcun esito

I più letti della settimana

  • Ragazzo disperso in Arno: ricerche per tutta la notte

  • Lavoro e proteste: lungo sciopero dei benzinai

  • Maltempo, neve e ghiaccio in Toscana: è allerta meteo

  • Centro storico, maxi-retata antidroga: chiuso anche il punto Snai di Viale Gramsci

  • Meteo, perturbazione in arrivo: allerta gialla per neve

  • Meteo: prima arriva il freddo, poi la neve

Torna su
PisaToday è in caricamento