Ospedale Lotti, sì alla nuova dialisi: investimento da 3,5 milioni di euro

I posti disponibili saliranno da 16 a 27, si conta di iniziare i lavori entro fine anno

Un momento della visita

"Una prima buona notizia per l'ospedale Lotti e per i pazienti è l’approvazione del finanziamento per la costruzione della nuova dialisi per la quale sono previsti investimenti per 3 milioni e mezzo di euro, di cui circa 700mila a carico della Regione Toscana". Ad annunciarlo è il direttore generale dell’Asl Toscana nord ovest Maria Letizia Casani dopo una visita all’ospedale. "Avevamo già la certezza che sarebbero arrivati i 2,8 milioni dal Ministero, ma è di pochi giorni la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Il progetto esecutivo, che prevede 27 posti invece degli attuali 16, è già stato approvato e a breve ci sarà la gara per l’affidamento dei lavori che, presumibilmente, dovrebbero iniziare entro fine anno".

Il Lotti rappresenta un punto di riferimento per la Valdera, con un bacino di utenza di circa 150mila abitanti. Recentemente sono stati realizzati alcuni lavori di adeguamento come la ristrutturazione completa della rianimazione e il completamento del consolidamento antisismico del padiglione E. "Stamattina - ha detto il direttore sanitario Asl Lorenzo Roti - ho avuto la conferma della presenza di un buon clima interno anche per quanto riguarda i rapporti tra dirigenza e comparto e questo sicuramente aiuta molto nel raggiungimento degli obiettivi aziendali". Per quanto riguarda la sanità d'area "un'altra buona notizia - hanno detto i dirigenti - è il primo ingresso di uno dei 150 medici che hanno aderito alla proposta della Regione per rafforzare i pronto soccorso, entro il primo agosto ne entreranno altri due".

I numeri del Lotti

Pronto Soccorso: si registra un aumento degli accessi nei primi tre mesi del 2019 (13.830) rispetto allo stesso periodo del 2018 (12.840). In miglioramento la percentuale di codici gialli visitati entro 30 minuti: questo indicatore è passato dal 74% del primo trimestre 2017 all’80% dello stesso periodo del 2019.

Attività di ricovero: nel corso del 2018 sono stati effettuati 9.404 ricoveri ordinari, contro i 9.594 del 2017 (-190); per quanto riguarda i ricoveri in day hospital,  sono in aumento, nel 2018 erano 1.589 contro i 1.359 del 2017 (+230).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Radiodiagnostica: esami totali (diagnostica tradizionale, eco, TAC, RMN) 118.110 nel 2018, contro 124.436 del 2017, di cui: RMN 5.480 nel 2018 contro 4.995 nel 2017; TAC 19.284 nel 2018 contro 18.728 nel 2017; diagnostica tradizionale 70.260 esami nel 2018 contro 72.459 del 2017; ecografie 23.086 nel 2018, contro 28.254 nel 2017. Nel primo trimestre  2019 la tendenza è in aumento: 31.970 gli esami complessivi contro 29.584 del primo trimestre 2018 (+ 8,07%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e commercio: dichiarato lo sciopero per punti vendita e supermercati

  • Coronavirus: 224 nuovi casi positivi in Toscana

  • Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana: salgono a 4.122 i contagi dall’inizio

  • Coronavirus: i negozi che effettuano consegne a domicilio a Pisa e provincia

  • Coronavirus: primi esiti positivi in pazienti trattati con farmaco 'anti-terapie intensive'

  • Coronavirus: 290 nuovi casi positivi in Toscana

Torna su
PisaToday è in caricamento