Maltempo, ospedali allagati: la denuncia dei Cobas

La situazione dei presidi ospedalieri dopo il nubifragio del 24 agosto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

La Protezione Civile aveva diramato da due giorni l'allerta prevedendo sulla regione Toscana temporali con rovesci di grande intensità, fulmini e grandinate. Nonostante l'allerta meteo l'Azienda è stata silente e l'arrivo del temporale all'alba di stamani ha letteralmente messo in ginocchio i presidi di S Chiara e Cisanello. Ancora una volta  denunciamo la solita situazione di caos dovuta all'insufficienza dei lavori di manutenzione della intera struttura a partire dalla pulizie delle griglie che non riescono a ricevere le acque piovane favorendo gli allagamenti di reparti e spogliatoi non permettendo al personale in servizio di operare in divisa e di poter usufruire dei presidi di protezione a tutela loro e dei pazienti.

La situazione più drammatica si registra all'edificio 30 con acqua nel vano scale,sale operatorie non operative,spogliatoio allagati con reparti non operativi come La dialisi completamente allagata (intervento dei vigili del fuoco) con pazienti e personale in servizio ad attendere fuori all'aperto in attesa di capire cosa fare poichè l'allagamento potrebbe avere creato ben altri problemi ai macchinari e all'impianto elettrico. Anche in altri reparti ci sono criticità come al monoblocco in cui il trapianto prosegue con il gruppo elettrogeno come se fossimo in un paese del terzo mondo.Non migliora la situazione dei parcheggi chiusi per lavori e dopo una richiesta urgente di incontro con l'azienda ancora non abbiamo risposte. Quello delle Bocchette invece è completamente allagato mentre per mancanza di corrente non andava su la sbarra al secondo ancora aperto.



Non migliore la situazione a Santa Chiara con l'ex clinica medica allagata,l'ingresso dell'edificio 15 e i vialetti intorno alle cliniche.
Periodicamente  i temporali rendono inagibili reparti dell'ospedale di Cisanello e Santa Chiara ma stamani la situazione è completamente più critica rendendo impossibile per lavoratori e gli utenti raggiungere ambulatori e spogliatoi e reparti ed operare in sicurezza.
Una situazione vergognosa che la dice lunga su come sono stati realizzati e ideati i reparti di un ospedale moderno che ad ogni acquazzone va letteralmente in ginocchio.

Il Governatore Rossi e il premier Renzi vogliono tagliare milioni di euro alla sanità quando sarebbero invece necessari investimenti per la semplice manutenzione di strutture che a pochi anni dalla inaugurazione mostrano già problemi strutturali che rappresentano un pericolo per il personale ospedaliero e la stessa utenza.
Occorre intervenire e farlo in fretta, è impensabile che oggi, con tutti i soldi spesi, un temporale metta in ginocchio un ospedale giudicato tra i piu' importanti d'Italia e d'Europa.

Torna su
PisaToday è in caricamento