Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Acquistato per 500mila euro il 'Ritratto di Artemisia Gentileschi' realizzato da Vouet

L'opera è stata acquistata dalla Fondazione Palazzo Blu e resterà in esposizione fino a marzo 2020, prima di andare in prestito alla National Gallery

 

Un ricco abito color zafferano, orecchino di perla a goccia, nella mano destra il toccalapis e nella sinistra pennelli e tavolozza, lo sguardo sicuro che sostiene chi la osserva: è il medaglione sul petto a svelare la donna raffigurata nell’eccezionale dipinto di Simon Vouet. Si tratta di Artemisia Gentileschi. L’opera è stata acquistata da una collezione privata dalla Fondazione Pisa per una cifra di circa 500mila euro.

Eseguito a Roma attorno al 1623, il dipinto è l’unico ritratto della donna realizzato da un artista suo contemporaneo. Nel Museo di Palazzo Blu, l’opera di Vouet va ad aggiungersi alla celebre Clio Musa della Storia dipinta dalla stessa Artemisia a Napoli attorno al 1632, ai dipinti del padre Orazio e degli zii Aurelio e Baccio, componenti della famosa famiglia di pittori pisani Lomi Gentileschi.

Il Ritratto di Artemisia Lomi Gentileschi di Vouet resterà in mostra a Palazzo Blu fino all’8 marzo 2020 per poi andare in prestito alla National Gallery, insieme alla Clio Musa della Storia, per la prima grande mostra monografica su Artemisia Gentileschi a Londra, organizzata in occasione dell’ingresso in collezione della Santa Caterina di Alessandria che il prestigioso museo londinese ha recentemente acquistato.

Il dipinto è stato scoperto agli inizi degli anni 2000 dallo storico dell’arte Roberto Contini e da Francesco Solinas, Maître de Conférences al Collége de France. L’immagine che ha consentito agli studiosi di identificare con certezza la donna è il medaglione che, nel ritratto, porta sul petto: vi compare infatti un edificio a pianta circolare e la scritta ‘Mausoleion’. Si tratta del Mausoleo, terza meraviglia del mondo antico, edificato ad Alicarnasso dalla principessa Artemisia per Mausolo, suo fratello e marito.

Video Popolari

Potrebbe Interessarti

Torna su
PisaToday è in caricamento