Parcheggi sosta lunga al Pisa Mover, ricavi per 20mila euro in 7 mesi: "C'è equilibrio finanziario?"

Una determina di accertamento di entrata di agosto del Comune di Pisa registra il trasferimento di 24mila euro comprensivo di Iva. Il Sindacato Generale di Base chiede chiarezza

Un introito per il Comune di 24.344 euro. Tanto ha generato il parcheggio scambiatore del Pisa Mover per la sosta lunga nei primi mesi del 2018, da gennaio a parte di luglio. Lo si legge nella determina di accertamento di entrata del 2 agosto del Comune di Pisa, Direzione 'Pianificazione Urbanistica, Mobilità e Programmazione, monitoraggio e rendicontazione Opere Pubbliche'. Un ammontare comprensivo di Iva: nel dettaglio la società gestrice ha trasferito 19.954 euro di ricavi imponibili, più 4.389 euro per il 22% di Iva.

Nel documento si legge che è stato "accertato che in data 15/01/2018 - 16/02/2018 - 27/03/2018 - 25//07/2018 sono stati effettuati da Pisamover i versamenti dei proventi derivanti dalla sosta lunga per i mesi da gennaio a giugno ed un acconto del mese di luglio, rispettivamente per € 466,25, € 2.280,25, € 1.462,75 ed € 20.135,13 per un totale di € 24.344,38". La sosta lunga si riferisce a periodi superiori alle 18 ore, con la convenzione fra concessionario e Comune che prevede la destinazione di tali proventi all'ente territoriale.

Il Sindacato Generale di Base vuole vederci chiaro: "Premesso che la determina pur letta e riletta non chiarisce molti aspetti - scrive in una nota - restano tuttavia dati incontroveribili: l'incasso dovrebbe riguardare i primi 6 mesi del 2018, più un acconto di oltre 20mila euro per il mese di luglio. Facciamo alcune considerazioni: probabilmente l'impennata di luglio è attribuibile ai vacanzieri, sarebbe interessante conoscere il dato finale dell'estate 2018; nei mesi con minore affluenza turistica le entrate sono deficitarie. In sostanza: esiste almeno l'equilibrio fra entrate e uscite nella gestione dei parcheggi del Pisa Mover?".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sindacato poi pensa alla nuova amministrazione, ritornando sulla discussa proposta dello spostamento dei bus turistici da Pietrasantina allo scambiatore: "Sarebbe interessante conoscere l'approccio dell'attuale amministrazione comunale alla vicenda dei parcheggi Pisamover, visto che in campagna elettorale hanno più volte attaccato l'opera. Purtroppo l'opera adesso c'è e dovranno gestirla. E' credibile che l'amministrazione pensi di spostare lo scambiatore da Pietrasantina al Pisamover? Certo è che togliere lo scambiatore Pietrasantina genererebbe minori entrate nelle casse di Pisamo, che è il proprietario della Pisamover; aumentando quelle di quest'ultima. Insomma  è finito il tempo delle critiche, ora i pisani si aspettano i fatti per la gestione dei parcheggi del trenino".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 254 nuovi casi in Toscana, 3.226 i contagi 

  • Coronavirus e commercio: dichiarato lo sciopero per punti vendita e supermercati

  • Coronavirus: 224 nuovi casi positivi in Toscana

  • Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana: salgono a 4.122 i contagi dall’inizio

  • Coronavirus: primi esiti positivi in pazienti trattati con farmaco 'anti-terapie intensive'

  • Coronavirus: i negozi che effettuano consegne a domicilio a Pisa e provincia

Torna su
PisaToday è in caricamento