Santa Chiara: parcheggio gratis per i dipendenti

I dipendenti Aoup potranno parcheggiare gratuitamente le auto in via Cammeo grazie a un accordo fra Azienda Ospedaliera, Pisamo e Comune di Pisa

Parcheggi gratis da ieri, 27 marzo, per i dipendenti dell’Aoup in servizio nel presidio ospedaliero di Santa Chiara. I dipendenti potranno parcheggiare gratuitamente le auto in via Cammeo grazie a un accordo fra Aoup, Pisamo e Comune di Pisa, teso ad agevolare il più possibile il loro accesso al lavoro e allo stesso tempo limitare al minimo la circolazione delle persone e l’utilizzo dei mezzi pubblici, in questa fase di emergenza per la pandemia da Covid-19.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Aoup aveva avanzato questa richiesta a Pisamo e Comune, che hanno prontamente risposto mettendo a disposizione, dalle 6 alle 23, i 370 posti auto del parcheggio che vanno ad aggiungersi agli altri stalli di sosta blu, limitrofi al presidio ospedaliero, attualmente fruibili anch’essi gratuitamente dopo le recenti disposizioni dell’amministrazione comunale. "L’Aoup  -scrive in una nota l'azienda ospedaliera - ringrazia i partner istituzionali per la disponibilità e la sensibilità dimostrate, in questa fase di grande difficoltà per tutti gli ospedali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

Torna su
PisaToday è in caricamento