Parco di Cisanello: imminente l'avvio dei primi interventi di bonifica

Il tutto in attesa di trovare i finanziamenti per la riqualificazione complessiva dell'area. Situazione in standby per la realizzazione del nuovo centro commerciale

Novità per quanto riguarda il quartiere di Cisanello, a Pisa. Nel corso del Consiglio Comunale di ieri, martedì 20 novembre, l'assessore ai Lavori pubblici, Raffaele Latrofa, ha infatti annunciato l'ormai imminente inizio dei lavori di bonifica di quello che dovrà diventare il futuro parco urbano del quartiere. I lavori per realizzare questo primo intervento erano stati affidati nei mesi scorsi, dall'amministrazione Filippeschi, alla ditta Italverde Srl, per un investimento di circa 160mila euro (Iva compresa), somma stabilita dopo un ribasso d’asta. "Il 16 ottobre scorso - ha spiegato Latrofa - è invece stato stipulato con la società il contratto di appalto ed entro il 30 novembre saranno consegnati i lavori" che dunque dovrebbero partire in tempi piuttosto stretti.

Ad esprimere soddisfazione è Legambiente Pisa. "Il Parco di Cisanello - afferma il presidente Andrea Somma - dovrà essere al servizio del quartiere, ma anche di tutta la città. Nei decenni si è formato un ambiente ricco di specie animali e vegetali, un patrimonio di biodiversità e di paesaggio urbano prezioso per la città. Uno spazio adatto a ricerca scientifica, didattica e godimento delle bellezze naturali per i cittadini. Finalmente iniziano i primi lavori di recupero dell’area".

Cosa prevede l'intervento

Questo primo lotto di lavori interessa una superficie di 13.592 metri quadrati di proprietà comunale, che comprende l’area centrale del parco la quale verrà resa fruibile alla cittadinanza. I lavori consistono nella bonifica dell’area con la rimozione dei rifiuti di diversa natura accumulati lungo i bordi, l'eliminazione della vegetazione infestante (salvaguardando quelle specie vegetali spontanee che si reputano valide ai fini botanici e paesaggistici), l’eliminazione delle piante arboree morte o malate, il ripristino dei fossi scolmatori per una migliore regimazione delle acque, l’implementazione della vegetazione arborea e il posizionamento di elementi di arredo urbano come tavoli in legno, bacheche e cartellonistica esplicativa.

Il progetto complessivo 

Nel concreto gli interventi affidati saranno i primi nel percorso che dovrà portare alla riqualificazione complessiva dell'area, per un investimento previsto di circa 2 milioni di euro. Il progetto è stato elaborato con un percorso partecipativo che ha coinvolto abitanti della zona, Comune, Università, professionisti e associazioni. Una volta terminata la riqualificazione complessiva, da realizzare e finanziare in più lotti, il parco di Cisanello diventerà il più grande parco urbano della città con una superficie che misurerà 10 ettari comprenendo anche l’area dove sorgerà il nuovo Ospedale della Stella Maris. Decisiva sarà però la ricerca di finanziamenti. "Il Parco di Cisanello - ha affermato ancora Latrofa - è nel nostro progamma di mandato, ma viste le nostre priorità e le cifre che sono in ballo, frutto di scelte non nostre, dovremmo lavorare nella ricerca dei finanziamenti perchè è del tutto evidente che quelle cifre non sono nelle nostre disponibilità al momento".   

Nuovo centro commerciale: situazione in stanby

Nel corso dell'assemblea è stata anche affrontata, grazie ad una interpellanza di Diritti in Comune, la vicenda relativa al progetto presentato da Unicoop Firenze per realizzare un nuovo edificio commerciale e un fabbricato a carattere residenziale nell'area compresa tra via Valgimigli e via Luzzato. Un progetto che per il momento sembrerebbe essere stato messo in stanby dalla stessa azienda. A illustrare lo stato dell'arte e la posizione dall'amministrazione in merito al progetto è stato l'assessore all'Urbanistica, Massimo Dringoli.

"Il piano attuativo per realizzare l'edificio commerciale - ha detto l'assessore - è stato adottato dalla Giunta il 4 luglio 2017. Il 28 novembre dello stesso anno il Comune ha presentato a Unicoop Firenze la richiesta di rivedere il progetto con una serie di integrazioni che sono state accolte però solo in parte. L'11 dicembre, sempre del 2017, è stato presentato il nuovo progetto senza però tutte le integrazioni richieste allora dal Comune. Alla data odierna siamo sempre in attesa di una nuova soluzione che soddisfi integralmente le richieste. Fino ad ora è stata fatta solo una parziale pulizia e una recinzione provvisoria dell'area. Personalmente non condivido questo progetto, ma non posso che adeguarmi a quello che è lo stato di fatto".

Potrebbe interessarti

  • Sos pancia gonfia: le cause e i rimedi naturali più efficaci

  • Calli e duroni che dolore! I consigli per gli inestetismi dei piedi

  • Disturbi, dolori e stanchezza: 5 segnali del nostro corpo da non sottovalutare

  • Potassio: in quali alimenti trovarlo e perché fa bene al cuore e ai reni

I più letti della settimana

  • Trovato cadavere in un'auto con un coltello nel petto

  • Scooter contro auto: muore 18enne

  • Cadavere nel parcheggio ad Ospedaletto: disposta l'autopsia

  • All'ospedale Cisanello il metabolismo si studia in una stanza

  • Morto in scooter a 18 anni: la polizia cerca un possibile testimone chiave

  • Pontedera, si ribalta con l'auto: un ferito e traffico interrotto

Torna su
PisaToday è in caricamento