Parco Cisanello, Legambiente Pisa: "Non è stato fatto ancora nulla"

L'associazione ambientalista, che a lungo ha seguito il progetto, scrive al sindaco Filippeschi affinché l'intervento di riqualificazione diventi una priorità per la città

Un momento della festa che chiuse il percorso partecipato dei cittadini

Una lettera aperta dal titolo 'Cisanello: il parco dimenticato' è stata recapitata al sindaco Marco Filippeschi da parte di Legambiente Pisa, che vuole spingere affinché la realizzazione di quanto previsto negli strumenti urbanistici diventi realtà in tempi ragionevoli.

Questo l'intero testo della missiva:

"Gentile Sindaco,

Le scriviamo a proposito del parco urbano di Cisanello, un tema che sta particolarmente a cuore a noi, come a Lei e a tutti i cittadini e le cittadine pisani.      

Siamo molto preoccupati: l’area, ultimo spazio libero per la città e per un quartiere particolarmente denso di costruzioni, è destinata a parco urbano a seguito di un indirizzo urbanistico deciso nella primavera del 2013 da una giunta da Lei presieduta, ma sinora nulla è stato fatto. Al contrario, il degrado si estende ed è forte il rischio che si diffonda in città l’idea dell’abbandono, dell’inerzia, il desiderio che si faccia “qualche cosa”, qualunque cosa pur di superare la situazione attuale.

Per quattro anni, dal 2010 al 2103, cittadini e associazioni ambientaliste (Legambiente Pisa tra queste) hanno sostenuto una impegnativa campagna di studio, comunicazione ed elaborazione di proposte per avere un parco urbano e non altri edifici, come allora previsto. Hanno plaudito quando hanno visto accolto il loro desiderio e si sono subito dichiarati pronti alla collaborazione. Hanno partecipato con entusiasmo al processo partecipativo promosso dal Comune e sostenuto da una spesa pubblica di diverse decine di migliaia di euro, impegnandosi nella elaborazione di idee per il parco. Ma a oggi nulla è stato fatto, né previsto. Inoltre apprendiamo dalla stampa (?) che i fondi regionali promessi da più di un anno e destinati alla realizzazione dei primi interventi sull'area, non arriveranno mai.

Sappiamo che l’opera ha un costo non indifferente e sappiamo che le casse degli Enti Pubblici sono in difficoltà. Non pretendiamo, quindi, una immediata realizzazione del parco urbano. Chiediamo però di iniziare, dare finalmente gambe a promesse e previsioni elaborando un percorso per passi successivi e cominciare a stanziare risorse economiche. 

Abbiamo presentato alla Giunta Comunale una ipotesi di collaborazione che abbiamo titolato “fare molto con poco”, proponendo piccole significative azioni in collaborazione tra mondo del volontariato, cittadinanza, Uffici Comunali e Amministrazione Comunale, come fatto in altre città con ottimi risultati e modesto impegno finanziario. Ma, a oggi, non ci è pervenuta nessuna risposta, e non ci risulta nessuna previsione di concreti passi avanti, nessun finanziamento.

Un recente ennesimo sopralluogo al Parco ci ha offerto il desolante spettacolo di un luogo sporco e abbandonato: alle non poche  persone che lo attraversano non suggerisce l’idea di parco, piuttosto l’idea di degrado. Ce ne dispiace molto, dopo che per anni abbiamo, per quanto potevamo, pulito quei prati e quei sentieri, organizzato incontri, spettacoli, attività per bambini e bambine, visite guidate.        

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Siamo delusi e amareggiati, così come crediamo siano i cittadini e le cittadine pisani che hanno a cuore le vicende del Parco. La nostra disponibilità alla collaborazione non è però esaurita, e ci auguriamo di essere presto chiamati per conoscere il primo reale passo verso la realizzazione del parco. Le chiediamo, signor Sindaco, di inserire veramente la realizzazione del parco tra le priorità cittadine, di passare presto dal parco sulla carta al parco reale: Pisa lo aspetta".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus in Toscana, solo 3 i nuovi casi: a Pisa zero nuovi contagi e nessun decesso

Torna su
PisaToday è in caricamento