Certosa di Calci, carenza di personale per pensionamenti: approvata mozione per la sostituzione

In seconda Commissione Sviluppo della Regione Toscana voto favorevole all'atto che prevede il pressing al Mibact, più una riorganizzazione dei servizi per favorire l'afflusso turistico

Passa a maggioranza la mozione sulla riorganizzazione e sulla sostituzione dei dipendenti in pensionamento al museo della Certosa di Calci. L'atto, presentato dalla consigliera regionale 5 Stelle Irene Galletti questa mattina 18 gennaio in Commissione Sviluppo, ha ricevuto il voto favorevole di Pd e M5S, con l'astensione del gruppo Lega nord.

Il museo nazionale della Certosa, come ha spiegato Galletti, ha avuto un notevole afflusso di visitatori, arrivando a superare le 22mila presenze in un anno. Galletti ha precisato che da gennaio 2018, a causa delle riduzione del numero dei dipendenti dato che a febbraio saranno in 6 ad andare in pensione, la direttrice ha dovuto ridurre gli orari di apertura al pubblico. Nell'atto si impegna la Giunta ad attivarsi presso il Ministero dei beni e delle attività culturali ad intraprendere ogni iniziativa utile per garantire una rapida sostituzione dei dipendenti in pensionamento.

"Nel momento del rilancio - ha detto la consigliera - il Museo deve avere il personale necessario. Il fatto che i pensionamenti, senza le nuove assunzioni, mettano a rischio le aperture domenicali doveva essere affrontato. E sono contenta del fatto che la Toscana su questo si presenti celere e concorde. Sabato 20 gennaio saranno inaugurati gli splendidi affreschi restaurati proprio coi fondi FAI ed era importante presentarsi all'appuntamento avendo affrontato positivamente il problema. Ricordiamo che la Certosa prese quel contributo perché secondo 'Luogo del cuore FAI' a livello nazionale".

La mozione è stata approvata dopo l’accoglimento di un emendamento, presentato dalla consigliera regionale Pd Alessandra Nardini, nel quale si impegna la Giunta anche ad attivarsi per giungere ad una gestione unitaria ed ottimizzare la gestione degli afflussi turistici. "Abbiamo condiviso e recepito nell'atto l'idea - spiega infatti Galletti - di associare alla soluzione della carenza di personale anche lo stimolo ad una concertazione e condivisione allargata sul futuro della Certosa tra Mibact, Università, Regione e soprattutto enti locali, associazioni e comitati legati alla sua valorizzazione che da sempre si sono impegnati nella tutela di questo patrimonio e meritano la massima gratitudine. Tra gli obiettivi realizzabili di certo il biglietto unico tra Museo della Certosa e Museo Nazionale di Storia Naturale".

"La Certosa di Calci - ha commentanto Nardini - ė un complesso che consta all'interno di due musei di rilevanza nazionale ed internazionale: il Museo di Storia Naturale, gestito dall'Università di Pisa, ed il Museo Nazionale Certosa Monumentale, gestito dal Mibact. Una risorsa culturale importantissima per il territorio, come dimostrano anche i contributi per la valorizzazione stanziati dal Ministero dei Beni Culturali, che arriveranno a 5,5 milioni di euro nel 2020. Questo anche grazie al grandissimo impegno profuso dall'amministrazione comunale; in quest'ottica credo sia compito di tutte le istituzioni lavorare insieme per rendere questo complesso più accessibile e facilmente fruibile. E' questo il senso dell'emendamento che ho proposto, con cui invito la Giunta ad attivarsi presso il Mibact e l'Università di Pisa, di concerto con l'amministrazione locale e le associazioni e comitati impegnati nella tutela e valorizzazione del complesso, per giungere ad una gestione unitaria, che permetterebbe di avere giorni e orari di apertura unificati, biglietto unico e ottimizzazione del personale".

Il consigliere della Lega Nord Roberto Salvini, pur condividendo lo spirito della mozione, ha annunciato il voto di astensione, in considerazione del momento attuale, in cui il complesso è in fase di ristrutturazione e non è ancora usufruibile a pieno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Olio di semi mescolato con il gasolio: denunciati gestori di distributore

  • I migliori sport e i trucchi per accelerare il metabolismo e dimagrire

  • Nubifragio in Valdera: allagamenti e disagi

  • Via le Rene: trovata auto incidentata cappottata nel fosso

  • Si ferma ad un distributore e si masturba 'di fronte' ad una donna che fa rifornimento

  • Lotterie: vinto un milione di euro a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento