San Paolo a Ripa d'Arno, il sindaco replica al Pd: "Realizzato il primo lotto, sul resto questione di priorità”

Michele Conti, insieme all'assessore Latrofa, spiega le decisioni prese dalla Giunta per quanto riguarda i finanziamenti in lavori pubblici

Il sindaco di Pisa Michele Conti e l'assessore ai Lavori pubblici Raffaele Latrofa intervengono sul progetto di riqualificazione di piazza San Paolo a Ripa d'Arno dopo l'attacco del gruppo consiliare del Partito Democratico che accusava l'amministrazione comunale di essersi dimenticata della piazza e di non aver ancora pianificato il proseguimento dei lavori.

Partito Democratico: "A quando il completamento della riqualificazione?"

“Il progetto complessivo di riqualificazione di piazza San Paolo a Ripa d’Arno - spiega il sindaco di Pisa Michele Conti - prevedeva uno stanziamento di 1,8 milioni di euro, ma solo il primo lotto dei lavori, per un importo di circa 400mila euro (senza Iva), era stato veramente finanziato dalla precedente amministrazione. Senza fare tante chiacchere, noi il primo stralcio dei lavori, che prevede la realizzazione del giardino per i bambini a fianco della Chiesa, l’abbiamo portato avanti e adesso è praticamente terminato. Gli altri due lotti del progetto, per i restanti circa 1,3 milioni di euro, fanno sicuramente parte di un progetto valido per abbellire la piazza, ma non sono stati finanziati dalla precedente Giunta. Una cifra così rilevante, da dove la togliamo adesso? Parliamo di numeri veri - continua il primo cittadino - del tesoretto lasciato come avanzo di amministrazione, quest’anno veramente spendibili sono 10 milioni. Si tratta di priorità: noi abbiamo preferito investire con un piano di interventi che prevede asfaltature, lavori antiallagamento, marciapiedi da rifare, per rimediare alla situazione disastrosa ereditata dalla precedente Giunta”.

“La nostra amministrazione - prosegue l’assessore ai Lavori pubblici Raffele Latrofa - preferisce parlare su un piano di realtà: innanzitutto il giardino per i bambini previsto nel primo lotto dei lavori, noi l’abbiamo fatto davvero, mentre i nostri predecessori non erano ancora riusciti a realizzarlo. E poi, per rispondere alle critiche dell’opposizione, chiedo: quando abbiamo presentato il piano degli investimenti a dicembre in commissione consiliare, Serfogli, ex assessore ai Lavori pubblici e al Bilancio, non ha votato contrario e ha anche ammesso che il piano dei lavori era ben distribuito tra le necessità della città. Perché adesso sulla piazza di San Paolo a Ripa d’Arno Serfogli non interviene? Noi preferiamo rimanere sempre su un piano di realtà e non parlare del libro dei sogni, come fa una certa parte dell’opposizione".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Non per essere pignola, ma "chiacchiere" si scrive con la "i"...

    • Giusto. Ne fanno un lavoro, quasi, e neppure sanno come si scrive.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Frecce Tricolori: sul litorale grande show nonostante la minaccia maltempo

  • Cronaca

    Verso la nuova Arena: lunedì assemblea pubblica a Palazzo dei Congressi

  • Meteo

    Il maltempo non molla la presa: prolungata ancora l'allerta meteo

I più letti della settimana

  • I pesciolini d'argento (che non vivono nell'acqua): cosa sono e come proteggere la casa

  • Ateneo in lutto: è morto il professor Pietro Armienti

  • 'Pisa Air Show': tutto quello che c'è da sapere per vedere lo spettacolo

  • Canapisa questione nazionale: anche Selvaggia Lucarelli scende in piazza

  • Muore vigile del fuoco 46enne: il cordoglio dei colleghi

  • Meteo, c'è la svolta: ecco quando arriverà il caldo

Torna su
PisaToday è in caricamento