Passano la piena e la paura: Arno in calo LA DIRETTA

Una nottata di apprensione anche se già nella tarda serata il sindaco Conti era apparso ottimista

Un'ondata di piena durata molte ore, poi l'Arno è iniziato a scendere. E' trascorsa così senza conseguenze la nottata a Pisa dove la buona notizia è arrivata domenica sera, 17 novembre, intorno alle 22.30, con il sindaco Michele Conti che ha mostrato ottimismo annunciando che "secondo le previsioni dei tecnici la piena in arrivo dovrebbe essere contenuta dalle spallette dell’Arno in città“. E così è stato. Una lunga piena che si è attestata sui 4.80 metri, superando dunque il secondo livello di guardia, ma che è stata contenuta senza criticità dalle spallette del fiume, 'rinforzate' per precauzione con panconcelli e sacchi di sabbia. Tutto è dunque filato liscio, anche se l'allerta meteo di colore rosso per rischio idraulico rimarrà attiva fino alle 23.59. Oggi a Pisa scuole, uffici pubblici, banche e poste chiusi.

Gli aggiornamenti in diretta

ORE 18: Il punto dalla Regione: "Fondamentali lo Scolmatore e la cassa di esondazione di Roffia"

ORE 17.00: A Pisa via alla rimozione di alberi e detriti ammassati sotto i ponti

ORE 16.30: Rifiuti: sospeso lo sciopero degli addetti alla raccolta in programma il 19 e 20 novembre I DETTAGLI

ORE 16.05: Dalla Regione Toscana fanno sapere che "tutti gli idrometri dei fiumi e dei canali toscani al momento sono tornati in condizioni normali, sotto il primo livello di guardia. Solo l'Arno a Pisa e l'Ombrone a Grosseto sono scesi soltanto sotto il secondo livello di guardia e sono quindi sotto osservazione da parte dei servizi regionali".

ORE 16: Centri diurni della Società della Salute regolarmente aperti martedì

ORE 15.45: Piena dell'Arno, non rispettano l'ordinanza: 25 negozi restano aperti

ORE 15.30: Allerta declassata: scuole aperte martedì in provincia di Pisa

ORE 15: Pioggia e temporali: le previsioni.

ORE 13.30: Allerta meteo declassata: a Pisa martedì scuole, università e uffici pubblici aperti.

ORE 13: Sciolta l'unità di crisi dell'Aoup: l'ospedale torna alla programmazione ordinaria I DETTAGLI

ORE 12.30: Il punto: "Emergenza alle spalle, monitoriamo il deflusso delle acque"

ORE 12: Verso la normalità: a Pisa riaprono negozi e lungarni

ORE 11: L'Arno resta alto ma fa meno paura: VIDEO

ORE 10.35: Dichiarato lo stato di emergenza regionale. È quanto ha fatto la Giunta regionale, su proposta del presidente Enrico Rossi, in apertura della seduta di questa mattina. La dichiarazione consentirà anche di chiedere al Governo un'analoga dichiarazione di emergenza nazionale, consentendo così di attivare finanziamenti e di velocizzare le procedure a favore sia dei soggetti pubblici che privati.

ORE 10.15: Da Calcinaia aggiornamenti positivi: "La situazione dell’Arno nel nostro comune stamani è stabile, anzi, il livello del fiume è fortunatamente sceso - fanno sapere dall'amministrazione comunale - informiamo i cittadini che il Ponte su via della Botte è stato riaperto, mentre quello di via Giovanni XXIII sarà riaperto appena l’allerta sarà declassata. Informiamo inoltre che la via Francesca in direzione di Santa Maria a Monte è normalmente percorribile".

ORE 10: Le previsioni: "In arrivo piogge intense": le rassicurazioni del Comune

ORE 9.45: Regge il sistema Toscana, il governatore Rossi: "Deluso chi voleva il disastro"

ORE 9.30: Notte tranquilla in Toscana: il punto della situazione

ORE 8.00: "È passata la nottata - scrive su Facebook il sindaco Michele Conti - dopo il picco massimo che ha superato i 4,80 metri alle ore 2.30 di stanotte, si è invertita la tendenza e il livello dell’acqua sta molto lentamente scendendo. Siamo ancora sopra il secondo livello di guardia e la situazione resta da monitorare per tutta la giornata. Alle ore 8.30 nuova riunione in Prefettura per fare il punto della situazione".

La piena dell'Arno passa da Pisa: video

ORE 4.30: Piena passata senza criticità a Pontedera dove è l'assessore Mattia Belli a fare il punto: "I rilievi idrometrici segnalano un chiaro e netto calo del livello dell'Era sotto il primo livello di guardia, con un calo costante ormai dalle 22.30 di ieri sera. Il livello dell'Arno dalle 2.00 ha iniziato a calare in modo lento ma costante. Ancora non si è abbassato sotto il secondo livello di guardia ma il trend è evidente. Il livello dello Scolmatore dalle 2.00 segnala un lento ma costante calo (in simmetria con quello dell'Arno). Non ha mai superato il secondo livello di guardia. Restano interdette le zone depresse di La Rotta e Il Romito e la chiusura di via Maremmana. Permangono tutte le ordinanze ed i divieti emessi in precedenza. I volontari protezione civile, le squadre degli operai e la Polizia Municipale continuano il monitoraggio e ci confermano, come da rilievi idrometrici, il calo sensibile a vista d'occhio dei fiumi. Le idrovore restano presidiate anche se il pompaggio dell'acqua è drasticamente calato. Si raccomanda la massima prudenza durante gli spostamenti. Per eventuali necessità e criticità ricordo il numero della Sala operativa: 0587 299690".

La diretta della giornata di domenica

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Un'offesa senza precedenti": è polemica sul video del trapper Bello Figo girato all'Università

  • Meteo, quando arriva la neve in pianura

  • Neve e ghiaccio in Toscana: allerta meteo

  • "Elicotteri da guerra nella fabbrica di Ospedaletto": Rebeldia contro Leonardo Spa

  • Donna vuole buttarsi dal viadotto a Porta a Mare: salvata

  • Donna scomparsa a Volterra: trovata morta in fondo alle Balze

Torna su
PisaToday è in caricamento