Presunto piromane del Serra: "Io con l'incendio non c'entro niente"

Secondo quanto riferito dal legale del 37enne fermato, quella sera il giovane si sarebbe trovato sul Monte per controllare che tutto fosse a posto dopo la diramazione dell'allerta meteo per il vento forte

Respinge ogni accusa il 37enne in stato di fermo nel carcere Don Bosco di Pisa ritenuto il responsabile dell'incendio divampato la sera del 24 settembre scorso sul Monte Serra, un rogo che ha ridotto in cenere 1500 ettari di terreno. Le accuse sono di incendio boschivo e disastro ambientale.

Il presidente regionale AIB: "Un insospettabile, siamo sconvolti"

"Io con l'incendio del Monte Serra non c'entro. Quella sera ero là per controllare che tutto fosse a posto dopo la diramazione dell'allerta meteo per il vento forte". A riportare in sintesi la difesa del fermato è, tramite l'agenzia Ansa, l'avvocato Sandro Orrù.
"Il mio assistito - ha spiegato l'avvocato all'Ansa - ha risposto a tutte le domande del pubblico ministero, con estrema calma e fornendo tutte le spiegazioni necessarie". Per il legale i carabinieri sarebbero risaliti a lui "al culmine di un'indagine fondata per lo più su sommarie informazioni raccolte tra i volontari dell'antincendio, comprese quelle del mio assistito, e tra residenti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

Torna su
PisaToday è in caricamento