Pisa Mover: migliaia di utenti nel primo weekend, ma c'è da migliorare

Tanti i turisti e i curiosi che, nei primi 2 giorni di messa in funzione, hanno utilizzato la navetta elettrica. Diversi gli aspetti che sono ancora da mettere a punto: mancano cartelli e cestini

Sono alcune migliaia gli utenti che hanno utilizzato il Pisa Mover nel primo weekend di messa in funzione. A riferirlo questa mattina, lunedì 20 marzo, il sindaco di Pisa Marco Filippeschi, a margine della conferenza stampa in cui sono stati presentati i lavori di dragaggio del canale Navicelli e dell'Incile. "Duemila utenti nel primo giorno di messa in funzione - ha detto Filippeschi - e molti di più ieri (domenica, ndr). Soprattutto ieri si sono iniziate a vedere tante persone con la valigia. Questo significa che il Pisa Mover inizia a svolgere la funzione per cui è stato realizzato e per la quale ha ricevuto i finanziamenti europei".

Sabato la navetta elettrica che collega aeroporto e stazione era stata utilizzata da un discreto numero di persone. Tra i passeggeri anche tanti curiosi. Il servizio rimarrà infatti gratuito fino al 26 marzo per dare occasione a tutti di provare la navetta e visitare le tre stazioni. Un'opportunità che sembra essere quindi stata accolta positivamente da molti.

Questi primi due giorni hanno però messo in luce anche alcuni aspetti che è necessario migliorare. Uno riguarda la mancanza di cestini per i rifiuti nelle tre stazioni del percorso. Altra criticità emersa è la mancanza di indicazioni sull'orario di arrivo dei convogli: ce n'è uno ogni 5 minuti per direzione di marcia, per un totale di 210 al giorno per direzione. Mancano però le modalità di avvertimento dell'utenza che si trova quindi da questo punto di vista disorientata. Mancano anche le indicazioni, all'interno dell'aeroporto, su come accedere alla navetta, così come la segnaletica alle fermate. "Difficoltà normali - ha detto Filippeschi - ci vorrà qualche mese prima che il sistemi funzioni a regime. Andrà fatto un ottimo lavoro dal punto di vista della comunicazione per informare utenti e cittadini sulle opportunità offerte dal Pisa Mover, così come sulla possibilità di utilizzo del parcheggio scambiatore intermedio".

Dall'amministrazione trapela anche un certo 'fastidio' per l'assenza all'inaugurazione dei vertici di Toscana Aeroporti. Mancavano infatti sia Marco Carrai, presidente dell'azienda, che l'amministratore delegato Gina Giani. Assenze che non sono passate inosservate e che non erano state preventivamente comunicate. Solo al termine della cerimonia è arrivato uno scarno comunicato che lascia pochi dubbi sulla natura polemica delle defezioni. "Passo avanti importante - si legge nella nota - ma resta ancora da fare molto per adeguare i servizi locali alle esigenze di due scali ormai globali".

Due le ipotesi sul malcontento di Toscana Aeroporti. La prima riguarda più strettamente la città e si riferisce all'area di sosta degli autobus che collegano il 'Galilei' con Firenze, spostata fuori dalla zona aeroportuale. L'altra ipotesi riguarda invece l'ormai storica rivalità tra lo scalo pisano e quello fiorentino, con Firenze che chiede certezze sui 100 milioni di contributo pubblico per ammodernare Peretola promessi dall’allora premier Renzi. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Insomma da quanto si intravede un trenino da 72 milioni di euro poco usato ed inutile. Utile solo alle ditte costruttrici indagate nel corrente anno per tangenti milionarie con intercettazioni sul "cemento di gomma". E io pago !!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Persona investita da un treno in zona Pontedera: traffico ferroviario sospeso

  • Cronaca

    Regata delle Antiche Repubbliche Marinare per il Capodanno: vince Pisa

  • Cronaca

    Automobilismo: all'ombra della Torre ecco la Dallara P217

  • Cronaca

    Apertura straordinaria delle Mura: oltre 14mila persone a passeggio

I più letti della settimana

  • Sfuggono al controllo della Polizia e finiscono fuori strada: travolti due passanti

  • Bientina, travolto da un'auto: muore 37enne

  • Via Carducci, chiude storica erboristeria: "Il centro sta morendo"

  • Apre una nuova sala da tè per conoscere da vicino l'antica bevanda

  • Scontro tra due auto a Santa Croce sull'Arno: due feriti

  • Festa per il Capodanno: Pisa entra nel 2018

Torna su
PisaToday è in caricamento