homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Pisa, reati e criminalità in aumento: i dati del Ministero dell'interno

Secondo i dati del Ministero dell'Interno, pubblicati sul Sole24 Ore, nel 2011 a Pisa ci sono stati ben 23.305 reati. Un incremento dell'11,4% rispetto al 2010

Pisa e la criminalità, questa volta a parlare non sono gli articoli di cronaca ma i dati del Ministero dell'interno, pubblicati dal quotidiano il Sole24 Ore, per quanto riguarda il 2011. I numeri evidenziano un aumento della criminalità e dei reati rispetto al 2010, con un 11,4% in più.

Secondo l'analisi del quotidiano, i reati potrebbero essere aumentati anche a causa della crisi economica, infatti il fenomeno dei furti si è incrementato soprattutto nelle città metropolitane e quelle caratterizzate da una struttura economica più florida, come alcune province tosco-emiliane e in primis quella di Pisa.

Nella classifica, che va in base all’incidenza dei reati in rapporto alla popolazione (ogni 100 mila abitanti), Pisa si trova all'11° posto con 23.305 crimini: 5.554 ogni 100 mila abitanti. Per quanto riguarda le altre province toscane, la città della Torre si trova dopo Prato e Firenze, che nella graduatoria del Ministero occupano rispettivamente il 7°e il 9° posto. Livorno invece si trova al 14° posto con 18.469 reati, 5.385 per ogni 100 mila abitanti.

Ma il "libro nero" delle classifiche negative finisce con un dato ancora più preoccupante: nella graduatoria dell'incremento dei reati, Pisa si trova al 9° posto, con un aumento dell'11,4% rispetto al 2010. Livorno si trova invece in 2ª posizione, con un aumento del 15,8% e Lucca in 5ª con il 12,5%. Inutili gli allarmismi ma i dati vanno letti e analizzati con attenzione, in previsione anche delle difficoltà economiche e dei tagli dovuti alla spending review per tutto il 2012.

 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di andrea
    andrea

    Cara paola, i dati non sono solo ndella citta' ma di tutta la provincia compresa e tutti da confermare

  • Non c'è male...La situazione della sicurezza in città sta assumendo dei brutti connotati!

    • Avatar anonimo di andrea
      andrea

      Guarda paola che i dati sono di pisa e tutta la provincia, non solo della citta'

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Residenza universitaria di San Cataldo: lavori 'in rampa di lancio'

  • Cronaca

    Ex Gea, Università e cemento: pronta l'alienazione al privato

  • Cronaca

    Casa della Donna, la presidente Sds Capuzzi rassicura: "Nessun taglio"

  • mobilità

    Bike sharing, a Pisa 24 stazioni e 200 bici: la mobilità dolce in tutti i quartieri

I più letti della settimana

  • The Jungle, sospesa l'apertura dell'area concerti: "Le regole vanno rispettate"

  • Volterra, morso da una vipera: 83enne in rianimazione

  • Parà pisano travolge uno spettatore in spiaggia: entrambi feriti

  • Gioco del Ponte: l'edizione 2016 va a Mezzogiorno

  • Aurelia, auto si ribalta nella notte: 44enne perde la vita

  • Piazza dei Cavalieri: oltre mille persone per la 'Cena in Bianco'

Torna su
PisaToday è in caricamento